The news is by your side.

Vieste – FINALMENTE QUALCHE LAVORO DI SISTEMAZIONE DELLE STRADE CITTADINE

14

Dopo una lunga stasi nelle opere pubbliche a più immediata fruibilità per il cittadino qualcosa si metterà in moto nei primi mesi del 2009. Saranno ora le strade interne della città il settore d’intervento interessato nell’occasione per una spesa complessiva di 307 mila euro. A seguito di apposita delibera municipale è stato pubblicato il bando di gara per l’aggiudicazione dei lavori con scadenza il prossimo 22 dicembre, con appalto fissato per il giorno successivo.
Per prima cosa, per migliorare la sicurezza stradale, si andranno a realizzare dei dossi sul lungomare Mattei e su via Verdi, per disincentivare all’alta velocità. Nel progetto messo a punto dall’Ufficio tecnico comunale sono previsti vari interventi. Su via S.Maria di Merino si farà la sistemazione del pavimento dei marciapiedi con il rifacimento in lastre di pietra.  Anche per via Verdi e via Puccini è prevista la sistemazione del pavimento dei marciapiedi, il taglio di alberi pericolosi per le persone e la pavimentazione, con l’aggiunta  di dossi artificiali per l’attraversamento pedonale. Sempre per la sistemazione dei pavimenti dei marciapiedi si interverrà su via Manzoni, viale dell’Antico porto Aviane, via Montale, via Carlo Alberto Dalla Chiesa, via Matteotti, via De Gasperi, via Emilia, via S. Nicola di Myra, via Verdi (tra via Rossini e via Puccini), via Pertini. Si andrà, invece, a rifare l’asfalto stradale per via Manzoni, traversa di via S.Margherita e via Dalla Chiesa, seconda traversa di via S. Margherita e via Dalla Chiesa, via Giovanni XXIII, via N. Sauro, via S. Caizzi, via Cappuccini, traversa da via Bari a via Dalmazia, via Puccini, via Montale, via S. Nicola da Myra, via Perrone, via Mazzini. Per il verde pubblico si provvederà alla sistemazione delle fossette arboree per via Manzoni e via Rossini. Per via Rossini, angolo via Verdi si realizzerà un’aiuola con isola spartitraffico. Più variegato l’intervento per il lungomare Mattei dalla sistemazione dei pozzetti per la raccolta acque bianche a quella delle fossette delle palme, dal ripristino delle copertine in lastre di pietra all’inserimento di dossi artificiali per l’attraversamento pedonale.
Ovviamente la speranza è che questi lavori vengano svolti davvero «ad arte» per evitare, come già accaduto nel recente passato, che si assista a pavimenti di marciapiedi  che si sollevano, si frantumano e creano problemi ai pedoni ed ai veicoli. Speriamo bene!


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright