The news is by your side.

Manfredonia: tentata rapina uffici postali, arrestato malvivente

16

Un commando ben organizzato, composto, probabilmente da cinque persone, quello che questa mattina ha tentato di rapinare l’ufficio postale centrale in via Torre Santa Maria a Manfredonia. Un colpo sventato grazie all’intervento di un carabiniere che ha ferito uno dei malviventi, lo stesso che ora si trova in prognosi riservata alla casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Il proiettile lo ha raggiunto al fianco destro, colpendo alcuni organi interni. Sebbene le sue condizioni siano preoccupanti, l’uomo non è in pericolo di vita. Si tratta di Michele De Benedittis, 38enne manfredoniano, arrestato con l’accusa di tentata rapina in concorso. In tre gli uomini che hanno agito, altri due, forse, i complici che li attendevano in un luogo lontano dagli uffici postali. La ricostruzione. Il primo ha fatto irruzione nei locali scavalcando i banchi e minacciando gli impiegati con un taglierino, mentre gli altri due complici fungevano da palo all’esterno dell’ufficio postale. Uno degli impiegati, accortosi di quanto stava accadendo, avrebbe avvisato un militare impegnato a ritirare alcuni plichi. Il carabiniere si è subito diretto verso l’ingresso principale delle poste. A quel punto il rapinatore, vistosi braccato, ha tentato di darsi alla fuga. Ne è scaturito un piccolo inseguimento, poi una volta fuori sarebbe nata anche una colluttazione tra i due. Stando ad alcune dichiarazioni il malvivente avrebbe esploso un colpo di pistola, forse solo per farsi largo tra la folla. Il carabiniere avrebbe risposto al fuoco ferendolo ad un fianco destro. Le forze dell’ordine in mattinata hanno recuperato, in via torre dell’Abate, stradina attigua all’ufficio postale, un fucile a canne mozze probabilmente utilizzato da uno dei rapinatori durante il colpo. Sequestrata anche la pistola utilizzata dal malvivente ferito. Attualmente agenti di polizia e carabinieri stanno interrogando due dei presunti componenti del commando: probabilmente quello che impugnava il taglierino e un altro complice.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright