The news is by your side.

Area Vasta/ In arrivo per la Capitanata milioni di euro dall’Europa

21

– Saranno stabiliti oggi i criteri per individuare quali siano gli interventi prioritari previsti dal piano strategico di area vasta Capitanata 2020 e dunque su quali puntare con i primi finanziamenti. Un’ingente quantità di denaro, legata sia ai fondi strutturali dell’Unione europea che ai fondi nazionali, quella che questo tipo di programmazione potrà attivare.  E’ infatti prevista per questa mattina una riunione nella sede del Comune in via Gramsci dei componenti della cosiddetta «cabina di regia» del piano. Un grande progetto che punta a migliorare in dieci anni la qualità della vita di un’unica grande città metropolitana costituita da Foggia e da trenta Comuni della Capitanata. Il parco progetti elaborati è ricco di interventi, di qui la necessità di individuare degli assi privilegiati. Per quel che riguarda il settore della mobilità spicca anzitutto il progetto pilota innovativo di Treno Tram che dovrebbe collegare Lucera, Foggia, Manfredonia, Cerignola, San Severo e il Gargano. Gli interventi nel settore ambientale comprendono una serie di progetti per il recupero delle acque reflue in agricoltura, il progetto di costruzione della condotta sottomarina di collegamento tra le isole San Nicola e San Domino e la costruzione della rete idrica e sistemazione dei serbatoi nell’Isola di San Nicola alle Tremiti, ma anche lo sfruttamento delle biomasse come fonti energetiche, e dell’energia geotermica. Il piano di Area Vasta guarda anche al settore della produzione e dei servizi. Per il Gargano ci sono progetti per percorsi turistici religiosi per i pellegrini del culto Micaelico legati alla via Sacra Longobardorum, ma anche il recupero e la fruizione di beni culturali e ambientali attraverso una rete di piste ciclabili sul solco dei tratturi. Incentrato sul settore archeologico il capitolo culturale con una serie di restauri, la nascita di parchi archeologici, la valorizzazione di quelli esistenti. In provincia di Foggia oltre a «Capitanata 2020» è stata approvata anche la costituzione del piano strategico di Area Vasta dei Monti Dauni che comprende la Comunità montana del Subappennino meridionale e 30 Comuni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright