The news is by your side.

Il circolo PD di Rodi riafferma la propria autonomia

17

Il PD di Rodi Garganico nella sua interezza ribadisce la propria ed esclusiva autonomia nel determinare l’indirizzo politico del circolo così come previsto dagli artt.1e 2 dello statuto nazionale del PD e la propria autodeterminazione nella costruzione di alleanze con altre forze politiche e socioculturali del panorama locale.

Smentisce la necessità di avviare qualsivoglia chiarimento al proprio
interno in quanto la unanimità degli iscritti e i componenti del gruppo
consigliare del PD in seno al consiglio comunale di Rodi Garganico
concordano le linee programmatiche politiche interne ed esterne del
partito.
Rende noto che nei prossimi giorni sarà convocato il
congresso per la elezione degli organi rappresentativi interni cui
parteciperanno coloro che hanno aderito al partito con la regolare
sottoscrizione della tessera e che ne hanno diritto.
Ribadisce altresì la propria ed esclusiva competenza a sovrintendere a tutte le
operazioni di iscrizione al PD cittadino così come sancito dal
regolamento del Tesseramento i cui responsabili sono il coordinatore
pro tempore rag. Salvatore Saggese unitamente al comitato provvisorio
di reggenza formato da cinque membri.
È noto come il partito Democratico che è forza nuova e vitale del panorama politico locale e
nazionale, debba affrontare tutte le sfide che si presentano traendo
spunto dalla carta dei valori sottoscritta il 3.2.2008 dallo statuto
nazionale e dalle significative esperienze della storia politica anche
locale di donne e uomini che hanno deciso di costituirlo.
Alla luce di questo tutti gli aderenti sono ben consci di essere sottoposti allo
sguardo critico di chi, non ancora iscritto, guarda loro con interesse
e curiosità e valuta la coerenza dei comportamenti e la rettitudine dei
rappresentanti del PD per decidere di far parte di questo promettente
partito.Il PD di Rodi è pronto ad affrontare questa sfida ed a
muoversi da protagonista nel panorama politico cittadino con la
certezza che anche gli organi sovraterritoriali, una volta eletti e
legittimati sapranno affrontare con adeguatezza la medesima
sfida.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright