The news is by your side.

Guardia medica, continua stato di agitazione

25

"Non è un esordio sotto i migliori auspici quello del Dottor Ruggiero Castrignanò, neo – Direttore Generale della A.S.L. / FG – ha dichiarato il Dottor Pierluigi De Paolis, Segretario Provinciale del Settore Continuità Assistenziale della F.I.M.M.G (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) – se anche a dicembre i medici della Guardia Medica lamentano oltre due settimane di ritardo nel pagamento della mensilità spettante." Il settore – secondo i medici di Continuità Assistenziale della provincia di Foggia – è già in sofferenza cronica per l’inagibilità, l’indecorosità e le condizioni di insicurezza di molte sedi di Guardia, per la grave carenza di organico in alcune sedi importanti come Foggia e San Giovanni Rotondo, per il persistente mancato recepimento aziendale degli istituti normativi previsti dall’Accordo Collettivo Nazionale e da quello Integrativo Regionale pubblicato nel gennaio u.s. e per le irregolarità normative nell’attribuzione degli incarichi di sostituzione nel Servizio. "Nel frattempo che i politici regionali continuano a litigare, non riuscendo ad individuare da più di un mese i dirigenti da affiancare al Direttore Generale per completare lo staff, – conclude De Paolis – i medici di Guardia Medica, già in stato di agitazione, attendono invano soluzioni ai problemi della categoria, mentre i miglioramenti previsti nei servizi in favore dell’utenza (assistenza domiciliare per i pazienti affetti da patologie gravi e terminali, ad esempio!) non partono. La nostra pazienza ha un limite e, in assenza di segnali concreti di cambiamento, daremo luogo a vibrate manifestazioni di protesta, non escludendo il ricorso allo sciopero, nelle modalità previste."


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright