The news is by your side.

Puglia, il Consiglio taglia 400mila euro

16

Taglio netto di 400mila euro ai costi della politica pugliese. L’annuncio ufficiale il presidente del consiglio regionale, Pietro Pepe, ha deciso di riservarselo per il tradizionale incontro coi giornalisti di fine anno, per un bilancio dell’attività svolta nel 2008. Al termine del confronto bipartisan avviato dall’ufficio di presidenza «confermo la volontà di una riduzione annua già annunciata degli stipendi del 10%, che tradotto in cifre ammonta a 12.000 euro, cui si aggiungono altre riduzioni. Vendola ha deciso un’ulteriore riduzione di 30.000 euro, arrivando così a -42.000 euro l’anno. Io aggiungerò altri 15.000 euro in meno, arrivando a -27.000 euro. Chi ha incarichi minori, come gli assessori o i presidenti di commissione, ridurrà il proprio stipendio annuo di ulteriori 6mila euro, arrivando a -18.000 euro, mentre i consiglieri semplici si decurteranno di 4mila euro, arrivano a -16.000 euro euro».
Non è l’unica fonte di «risparmio» che il presidente Pepe intende portare avanti, ma quella più significativa e su un tema che intende portare in sede di conferenza delle assemblee legislative, per chiedere omogeneità dei trattamenti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright