The news is by your side.

Peschici/ Liceo entro due anni il nuovo istituto

18

Entro due anni Peschici avrà il nuovo istituto scolastico”. L’ha assicurato l’assessore provinciale ai lavori pubblici, Vito Guerrera, incontrando sindaco, amministratori comunali e docenti del Liceo scientifico per fare il punto della situazione visto lo stato di disagio in cui sono costretti a stare professori e studenti durante l’attività didattica, e tutto ciò dura da anni, anzi, da qualche decennio. E’ stata anche l’occasione per rendersi conto “de visu” dello stato dei locali che, definire da Terzo mondo significherebbe scoprire l’acqua calda. Da parte sua il sindaco, Domenico Vecera, ha anticipato che prima dell’estate sarà dato il via ai lavori”. Completato l’iter per quanto riguarda i pareri, tutti positivi, da parte degli Enti, ha spiegato l’assessore Guerrera, l’Amministrazione provinciale ha perfezionato la richiesta di accesso al mutuo presso la Cassa depositi e prestiti per il finanziamento dell’opera. E’ già pronta una prima tranche di un milione di euro, cui farà seguito una seconda di pari importo per l’anno prossimo. Con questa somma contiamo di poter eseguire gran parte dei lavori necessari alla costruzione del plesso, delle aule e degli uffici amministrativi. Per la palestra, l’idea è quella di realizzarla in tendostruttura, leggera e di immediata esecuzione, al solo fine di abbattere i costi e ridurre i tempi di posa in opera”. Tempi che vanno accelerati proprio per togliere i ragazzi dalle condizioni in cui attualmente si trovano. Di qui l’impegno di consegnare i lavori entro un paio di anni, concretizzando gli sforzi profusi dalle Amministrazioni (attuale e passata) e soprattutto garantire ai giovani di Peschici la scuola che meritano. Per un primo riscontro su quanto assicurato da assessore e dallo stesso sindaco, Domenico Vecera, tra qualche mese, quando dovrebbe essere posata la prima pietra del nuovo complesso scolastico. Al portavoce degli studenti, Martina Tauber, l’excursus di dieci anni di disagi, proteste e speranze. “Abbiamo iniziato la nostra battaglia quando frequentavo il primo anno, mi piacerebbe avere la certezza che alla fine di questi anni di lotte, scioperi, occupazioni, un risultato concreto lo abbiamo raggiunto. Auguro a chi frequenta le prime classi di potersi diplomare nel nuovo istituto”.
A rafforzare l’esigenza per una comunità come Peschici di un Istituto superiore adeguato agli standard di un’autentica scuola, che potrebbe aprire le porte a nuove iscrizioni anche dai paesi limitrofi, un altro studente, Michele De Nittis. Per un primo riscontro su quanto assicurato da assessore e dallo stesso sindaco Domenico Vecera, tra qualche mese, quando dovrebbe esser posata la prima pietra.
Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright