The news is by your side.

Atletico Vieste – Apricena 3 – 0

23

Derby soprattutto corretto e all’insegna del fair-play tra le due squadre garganiche, nessun ammonito ed arbitraggio finalmente all’altezza, poi i gol e le tante azioni del Vieste a far da cornice ad una bella giornata di sole che ha richiamato i tifosi allo stadio. Michele Mimmo piuttosto stucchevole ha riproposto il suo modulo super-offensivo quasi a voler davvero scriverne un copione in questa fase del campionato, ancora una volta si è visto un Vieste in grande salute sia fisica che mentale.
L’Apricena si è battuta dignitosamente ed ha cercato di mettere in difficoltà il Vieste con pungenti azioni di rimessa, bravi i difensori viestani a prendere le giuste contromisure, soprattutto Paolo Augelli ha fatto la differenza con le sue veloci ripartenze.
Tante azioni da gol per il Vieste sin dalle prime battute con Angelo Colella al 5’ che dalla lunga distanza scheggiava la traversa con un tiro del suo repertorio, a turno poi Gravinese, Scarano e Gentile ci hanno provato senza riuscirci.
Al 36’ bella giocata di Paolo Augelli, grande classe nel controllo del pallone e nella girata a rete, meritava miglior fortuna, al contrario di fortuna ne ha avuta tanta Rocco Augelli nell’occasione del gol del vantaggio al 39’, pallonetto lento e beffardo che in modo rocambolesco è rotolato nel sacco spegnendo a quel punto le già deboli velleità dell’Apricena.
Elia Gravinese mai domo ci ha provato in tutti modi, nel finale di tempo una sua spettacolare rovesciata ha infiammato i silenziosi spalti viestani.
Nella ripresa tutto è stato più facile per i padroni di casa che hanno sfoggiato belle trame di gioco, hanno fatto girar palla e messo a nudo i limiti soprattutto tecnici dell’Apricena che non ha opposto resistenza, Gravinese al 13’ e Rocco Augelli al 39’ autore quest’ultimo di una salutare doppietta hanno posto fine ad una gara praticamente a senso unico.
Michele Mimmo ha concesso un po’ di spazio al giovane Domenico Pellegrino nel giorno del suo 18° compleanno, giocare davanti al proprio pubblico per il giovane viestano è stato bello ed importante, spazio anche per Giuseppe Scirpoli che nel finale ha colpito il palo con una bella azione personale.
Il Vieste non molla e continua a credere nella sua missione impossibile, raggiungere il secondo posto, la Grumese ed il Real Barletta si sono annullate col pareggio, il Fortis Trani ha vinto pure fuori casa, il Vieste distanziato di 7 punti dovrà vincere domenica a Santeramo e giocarsi tutto nel big-matc con la Fortis Trani al “Riccardo Spina” tra 15 giorni, solo allora si potrà tirare un po’ il fiato.

ATLETICO VIESTE: Bua, Augelli Paolo, Silvestri, Cinque, Stellato, Scarano, Augelli Rocco (dal 40’ st Scirpoli), Magaldi (dal 33’ st Pellegrino), Gentile, Colella, Gravinese (dal 40’ st Cariglia). A disposizione: Lo Muscio, Campaniello, Ducange, Sollitto. All: Michele Mimmo
APRICENA: Cassone, Arnese (dal 40’ st Lauriola), Caputo, Pazienza, Cercone, Tenace, Guerriero, Avellino, Liquadri, Orfeo, Marinacci. All. Giovanni Tenace
ARBITRO: Fabio Pappagallo di Molfetta
RETI: nel pt al 39’ Rocco Augelli, nel st al 13’ Gravinese, al 39’ Rocco Augelli

                                                       Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright