The news is by your side.

Provincia/ E’ nato il progetto ‘Centro Risorse per le Famiglie’

23

Attivare politiche di reale sostegno alle famiglie e difendere i minori esposti a situazioni di difficoltà. Sono queste le finalità del progetto ‘Centro Risorse per le Famiglie’ della Provincia di Foggia, realizzato dall’Amministrazione provinciale sulla scorta del Piano d’Azione per le Famiglie di Puglia varato dalla Giunta regionale. La progettualità si snoda attraverso l’erogazione di una serie di servizi a favore dei nuclei familiari della Capitanata – con particolare riferimento a quelli in condizioni di debolezza – all’interno dei quali trova posto l’istituzione di un Ufficio di Mediazione Civile e Penale. Un’iniziativa per la quale la Provincia di Foggia, attraverso l’assessorato alle Politiche Sociali, ha provveduto alla sottoscrizione di due differenti protocolli d’intesa. Il primo ha interessato i rappresentanti di tutti i nove Piani Sociali di Zona (Vico del Gargano, San Severo, San Marco in Lamis, Lucera, Foggia, Troia, Manfredonia, Cerignola e Margherita di Savoia), mentre il secondo è stato siglato con il Tribunale dei Minorenni di Bari, la Procura Minorenni di Bari ed il Centro per la Giustizia Minorile per la Puglia. Gli interventi previsti dall’importante iniziativa si muovono nella direzione della promozione e del supporto ai servizi di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro; alla messa in rete dei servizi territoriali e delle associazioni di famiglie; alla valorizzazione dell’associazionismo familiare e delle iniziative di auto-aiuto; al rafforzamento dei servizi e degli interventi di mediazione familiare e di supporto alla genitorilità; alla sensibilizzazione degli operatori dei servizi istituzionali e non, delle comunità locali sulle dimensioni e le opportunità offerte dalla mediazione; all’acquisizione di professionalità e competenze specifiche nel campo della mediazione civile e penale. Proprio su questo terreno opererà l’Ufficio di Mediazione, che si avvarrà della collaborazione di mediatori particolarmente qualificati e dotati di una formazione ‘globale’. A questa struttura saranno demandati i compiti di tutela dei minori, da realizzare attraverso le attività di mediazione ! in presenza di separazioni tra coniugi (in sede civile) o di violenze familiari (in sede penale).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright