The news is by your side.

Vieste, Clemente torna in Consiglio grazie al Tribunale di Foggia

18

Uno a uno e palla a centro. Dopo la sentenza del Tar  che aveva rigettato il ricorso di Mauro Clemente indirizzandolo al tribunale ordinario, questa mattina il Tribunale di Foggia ha emesso la sentenza di reintegro di Clemente, segretario cittadino del PD di Vieste, nel Consiglio comunale.  “I giudici hanno confermato quanto da noi sempre sostenuto, e cioè che quello subito da Mauro Clemente è da annoverarsi nella spregevole categoria dei regolamenti di conti politici – la dichiarazione a caldo di Aldo Ragni, capogruppo del PD a Palazzo di Città – che il sindaco, la Giunta e la maggioranza hanno portato avanti, abusando della struttura burocratica del comune, disprezzando lo stato di diritto”.
"La sentenza del Tribunale di Foggia – ha invece sottolineato Paolo Campo,  segretario provinciale del PD – ripristina appieno le regole democratiche violate, con pervicace arroganza, dalla destra viestana e consente a Clemente di tornare a servire, con impegno e intelligenza, la comunità che lo ha eletto nella massima Assise cittadina. L’azione politica del Partito Democratico e dell’intero centrosinistra deve, ora, trovare nuovo slancio e maggiore capacità di intercettare il malessere civico per offrire alla città una seria alternativa programmatica e amministrativa”.
La palla ore passa di nuovo all’amministrazione comunale viestana che deve decidere se ricorrere al Tribunale ordinario.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright