The news is by your side.

Gargano/ Emergenza rifiuti, questo pomeriggio riunione operativa in Prefettura

29

Si terrà questo pomeriggio, alle 18.30 in Prefettura, la riunione operativa convocata dal Prefetto di Foggia Antonio Nunziante per fare il punto sullo stato del ciclo dei rifiuti in Capitanata. All’incontro parteciperanno i presidenti di tutti gli ATO (Ambiti Territoriali Ottimali) della provincia di Foggia e l’assessore provinciale all’Ambiente Stefano Pecorella.

Il tavolo tecnico affronterà in particolare i riflessi dell’ordinanza firmata nei giorni scorsi dal presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, con la quale si è disposto, per una durata di trenta giorni, il conferimento di una parte dei rifiuti prodotti dai Comuni dell’ATO LE/2 nell’impianto di Forcone-Cafiero a Cerignola. Identica attenzione sarà dedicata alle condizioni della discarica di Vieste, ormai prossima all’esaurimento e già oggetto di un articolato confronto nel corso della riunione convocata nelle scorse settimane dall’assessore Pecorella, cui hanno preso parte tutti i sindaci dei Comuni ricadenti nel bacino dell’ATO FG/1. “La condizione del ciclo dei rifiuti in provincia di Foggia – afferma l’assessore provinciale all’Ambiente – è ormai preoccupante. Pertanto ci aspettiamo che l’incontro di questo pomeriggio contribuisca ad elaborare soluzioni condivise in grado di progettare una strategia che riporti la situazione alla normalità, soprattutto alla luce dell’allarme lanciato dal sindaco di Cerignola Matteo Valentino, secondo cui la discarica di Forcone-Cafiero sarebbe costretta alla chiusura in sette mesi se fosse destinataria anche dei rifiuti dei Comuni del Gargano”. L’assessore provinciale all’Ambiente rivolge a questo proposito un “sincero ringraziamento al Prefetto di Foggia per la convocazione della riunione, che si inserisce in un percorso di collaborazione avviato con l’attribuzione alla Provincia di Foggia, da parte di tutti gli ATO e della Regione Puglia, del ruolo di Ente di coordinamento provinciale il materia di rifiuti”. “La puntuale ed opportuna iniziativa del Prefetto Nunziante – aggiunge l’assessore – si configura come un’occasione per realizzare sul campo quella sinergia di cui necessita il territorio e come un’efficace antidoto rispetto ad eventuali strumentalizzazioni di carattere politico”. “La solidarietà istituzionale in questo settore – conclude Pecorella – è un principio al quale dobbiamo ispirare la nostra azione amministrativa. Allo stesso tempo, però, è evidente che la Capitanata non può pagare un tributo così alto alla necessità di non far mancare il proprio sostegno alle altre comunità della Puglia. Un problema, questo, di cui prima di tutto la Regione ha il dovere di farsi carico, in uno spirito di dialogo con il territorio”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright