The news is by your side.

Campionato Provinciale Allievi Nuova Gioventù Vieste – Arca Vieste 4 – 0

17

La Nuova Gioventu’, si aggiudica il sentito derby contro l’Arca Vieste e riprende il feeling con la vittoria dopo gli ultimi risultati non esaltanti.  Mister Ranuschio ha subito cambiato le carte in tavola mettendo in campo una squadra molto più muscolare rispetto a quella vista in precedenza, inserendo a centrocampo un mastino come Tatalo e sulla corsia sinistra Di Mauro, che assicura piu’ copertura rispetto a Lopriore.  La Nuova Gioventu’, a dire il vero, non ha fatto vedere grandi cose dal punto di vista tecnico, ma ha dimostrato gran carattere e soprattutto quella grinta che eravamo abituati a vedere. L’Arca dal canto suo, ha dimostrato di possedere buone qualita’ sia in fase d’impostazione del gioco sia per la disponibilita’ d’importanti risorse tecnico-tattiche. Sotto il profilo dello spettacolo, la gara non ha certo esaltato ma è, in ogni caso, importante che entrambe le contendenti si sono date lealmente battaglia e non hanno fatto mancare delle emozioni. Che i ragazzi della squadra di casa, avessero subito centrato il motivo tattico della gara lo si è capito subito, infatti, al 10’, sono già in vantaggio, Impagnatiello, s’ incarica di tirare una punizione dalla tre quarti la cui parabola risulta essere imprendibile per il  bravo Di Nunzio.  L’Arca sembra non accusare il colpo e cinque minuti dopo, costruisce una ghiottissima occasione da gol con Vescera, che su punizione scheggia la parte bassa del palo, alla destra di Zillo. Al 27’, la Nuova Gioventu’ raddoppia, grazie ad un poderoso tiro scoccato dai 25 metri di Vetrano. Nella ripresa, la squadra di casa arretra il proprio baricentro permettendo agli ospiti di farsi pericolosi in più di un’occasione. Al 4′, l’Arca va vicinissimo al gol con Martella, che dal limite dell’area fa partire un gran tiro che Zillo smanaccia in angolo. La Nuova Gioventu’ non riesce a venire fuori dalla sua metà campo e l’Arca si fa ancora pericolosa. Al 15′, è nuovamente Martella a farsi pericoloso con un gran tiro sul quale Zillo blocca in sicurezza. Al 20′, pero’, è la Nuova Gioventu’ a segnare la terza rete. Cavaliere, incontenibile per la sua rapidita’, dribbla il suo avversario, si presenta in piena area e deposita la palla in rete. Al 40’, azione in fotocopia, Cavaliere s’ invola sulla sinistra e crossa al centro, dove il nuovo entrato Prencipe, non ha nessuna difficoltà a mettere dentro con un preciso tocco. La partita, dunque, si chiude con la vittoria della Nuova Gioventù.
Le Pagelle
Zillo 6,5 tra i pali mostra riflessi da campione. Almeno due parate d’autore che ne fanno uno dei  protagonisti del match. Pantera.
delli Santi 6 – È un centrale, ma si adegua a fare il terzino destro con gran dedizione. L’Arca sulle fasce  invade a più riprese, e lui risponde con grinta. Caparbio
Di Mauro 6 Qualche sbavatura in disimpegno, ma anche tanta sostanza nei contrasti. Superarlo è sempre difficile. Coriaceo.
 Tatalo 6 Sempre generoso e gladiatorio nei contrasti, ma troppo spesso fuori posizione. Sbaglia a volte in fase d’ impostazione. Impreciso.
Fezga 6 + Le punte dell’Arca devono girare largo per creare pericoli. In coppia con Impagnatiello garantisce esperienza e solidità. Argine
Impagnatiello 6,5 Sta disputando un campionato d’ottimo livello. Stupisce la sua continuità di rendimento. Non stecca una partita. Garanzia
Sicuro N. 6 – Una prestazione forse poco appariscente, ma preziosa e apprezzabile, il primo sussulto della gara porta, non a caso, la sua firma.
Vetrano 6 + Prova a tener legato il centrocampo dove regna troppa anarchia facendo leva sul carisma e la grand’esperienza. Metronomo.
Piccolelli 6 Non ha nessuna palla limpida giocabile ma si dimostra come al solito pericolosissimo. Fondamentalmente perche’ riesce ad incutere timore negli avversari. Encomiabile
Scirocco 6 – Non affonda come potrebbe. Un match all’insegna più del fumo che dell’arrosto. Si lascia prendere da un gesto inconsulto, poi però, chiede scusa a mister Masella. Altalenante
Sicuro A. 6 – Nelle intenzioni dovrebbe cercare l’inserimento centrale, ma nei fatti poche volte si propone con la necessaria incisività. Timido
Grima 6  Sì fa trovare concentrato e pronto in almeno due occasioni.
Cavaliere 6 + In verità non tocca molti palloni, ma quando prende l’iniziativa la Nuova Gioventù cambia marcia. I compagni dovrebbero cercarlo con più insistenza. Saetta
Lopriore 6 – La fotocopia sbiadita di quel bel giocatore che con le sue accelerazioni metteva in difficolta’ le difese avversarie.
Prencipe 6 + Entra nel secondo tempo ed è uno di quelli che si danno più da fare. Realizza una bella rete.
Scala 6 Attenta ed arcigna partita di copertura la sua, è poi chiamato a rafforzare la linea di centrocampo. Una prova gagliarda.
Troiano 6  Qualche bel fraseggio. Preciso nei passaggi sia al centro che in fascia. Cerca su ogni palla di creare pericoli per gli avversari.

Nuova Gioventù: Zillo(dal 65’Grima), delli Santi, Di Mauro(dal 70’Scala), Tatalo, Fezga, Impagnatiello, Scala N.(Prencipe) , Vetrano, Piccolelli (dal 72’Lopriore), Scirocco(dal 75’ Troiano), Sicuro A(dal 50’Cavaliere) all. Luigi Ranuscio
Reti al 10’ Impagnatiello, al 27’ Vetrano, al 60’Cavaliere e al’80’ Principe.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright