The news is by your side.

Vieste – LA STATUA DELLA MADONNA TORNERA’ A VIESTE IL 25 MARZO

16

 

E’ partita di buon mattino, venerdì scorso 6 febbraio, la delegazione viestana che si è recata a Bari presso il laboratorio della Soprintendenza per visionare lo stato dei lavori di restauro della statua di Santa Maria di Merino. Ne facevano parte il sindaco Ersilia Nobile, il vicario episcopale don Gioacchino Strizzi, il presidente del Comitato Festività Alfredo Micale, Ninino Notarangelo in rappresentanza della Confraternita, il comandante della Polizia Municipale Gaetano Laprocina con il vigile Matteo Ciuffreda.

 

Ad accogliere il gruppo di viestani c’era il soprintendente Fabrizio Vona con le sue collaboratrici addette al restauro. Nell’occasione sono stati forniti tutti i dettagli sugli interventi in corso (già anticipati da diversi giorni da Ondaradio con un’intervista esclusiva alle restauratrici) sia per quanto riguardo l’aspetto strutturale del simulacro ligneo, in particolare delle azioni attuate contro i parassiti del legno, sia dal punto di vista artistico in riferimento al manto ed alla veste.

 

Da quanto si è potuto desumere i lavori sono a buon punto per cui sarebbe necessaria solo qualche altra settimana per completare l’intervento. Per questo si presume che il prossimo 25 marzo, fra l’altro giorno dell’Annunciazione di Maria, la statua possa tornare a Vieste, nella sua “casa”, la cappella in Cattedrale.

 

Sui dettagli di questo ritorno della statua se ne discuterà venerdì prossimo 13 febbraio nel corso  del consueto Consiglio capitolare mensile alla presenza di mons. Domenico D’Ambrosio. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright