The news is by your side.

Promozione/ Audace Cerignola – Atletico Vieste 1 – 1

24

Mister Zinfollino non può rimproverare nulla ai suoi, ormai la vittoria era stata già scritta e tanta era la soddisfazione dei gialloblu che pur in inferiorità numerica stavano brindando al successo contro l’Atletico Vieste, unica squadra ad averli battuti. L’Atletico Vieste sceso al “Monterisi” è stato un avversario degno di rispetto che ha saputo fronteggiare i padroni di casa con autorevolezza e grande acume tattico, squadra equilibrata e caparbia ben messa in campo da Franco Cinque, ha giocato una gara alla pari con la capolista senza mai mollare raggiungendo nell’ultimo minuto del lungo recupero un pareggio a dir poco meritato. Nel primo tempo le squadre si sono studiate, i padroni di casa hanno menato più le danze, il Vieste piuttosto remissivo ha rischiato di capitolare, poi la gara si è quasi spenta con un finale di tempo alla camomilla. Ripresa davvero scintillante con due squadre motivate che hanno giocato a viso aperto facendo lievitare lo stesso interesse della gara.
Al 12’ Battaglia già amminito si faceva espellere per doppia ammonizione, gara che si infiammava, subito dopo Rocco Augelli serviva sul velluto un bel pallone a Scarano, quest’ultimo lo colpiva al volo..quasi a colpo sicuro, pallone che si stampava sulla traversa a portiere ormai battuto..era il 14’ con il Cerignola che sembrava scricchiolare.
Al 19’ incursione di Paolo Augelli sulla corsia laterale destra, Ciardi lo affrontava deciso e forse lo schiaffeggiava, l’assistente dell’arbitro riferiva dell’accaduto ed il Sig. Marcello Roca di Bari mostrava il rosso prima a Ciardi autore del fallo e poi anche a Paolo Augelli, gara che forse in quel momento è davvero sfuggita ad un bravo arbitro come il Sig. Roca.
L’Atletico Vieste poteva e doveva chiudere la gara in quel momento ed invece buona ed efficace è stata la reazione d’orgoglio dei padroni di casa, al 29’ Fiorella riusciva a prendere il tempo al giovane Di Iorio, entrava in area e poi cadeva, toccato di quel tanto da convincere l’arbitro a decretare il penalty poi trasformato dal bomber Caggianelli.
Il Vieste non perdeva la testa e quindi ricominciava a tessere un po’ di gioco, poi la grinta e l’orgoglio facevano il resto, gara interminale con un lungo recupero, ben 6 minuti…mentre i tifosi dell’Audace Cerignola pregustavano una vittoria sofferta in inferiorità numerica, al 51’ Rocco Augelli davvero monumentale con un tocco di classe faceva un assist per Elia Gravinese, l’attaccante azzurro riusciva con estrema precisione ad uccellare Coppola e segnare il gol del meritato pareggio. Finalmente un Vieste protagonista e presente pure in trasferta, quei tracolli inspiegabili appartengono ad un’altra squadra soggiocata nei ricordi del passato, questa è la squadra di Franco Cinque..uno che non vuole prendersi nessun merito e che per l’ennesima volta ha ringraziato i suoi ragazzi.. Un Atletico Vieste che somiglia tanto a Franco Cinque, uno che non ha mai mollato e che ha restitutito ai giocatori un po’ di autostima, a volte bastano queste poche cose per far quadrare i conti e restituire alla società la credibilità delle scelte cosiddette…impopolari!

AUDACE CERIGNOLA: Coppola, Pasculli, Papagno, Valentino, Ciardi, Zitoli (dal 40’ st Di Candia), La Salandra (dal 29’ st Balducci), Conte, Caggianelli, Battaglia, Fiorella (dal 43’ st Militello). All: Gino Zinfollino
ATLETICO VIESTE: Bua, Augelli Paolo, Di Iorio, Melchionda, Stellato, Silvestri, Augelli Rocco, Cariglia (dal 38’ st Magaldi), Gravinese, Colella, Scarano. All: Franco Cinque.
ARBITRO: Roca di Bari
RETI: nel st al 30’ Caggianelli(rigore), al 51’ Gravinese
NOTE: espulsi nel st al 12’ Battaglia per doppia ammonizione, al 19’ Ciardi e Paolo Augelli per scorrettezze, Gravinese per ?, ammoniti: Battaglia del Cerignola, Di Iorio, Melchionda, Rocco Augelli, Cariglia e Gravinese.

                                     Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright