The news is by your side.

Regione, si al regolamento dei “Sistemi Turistici Locali”

19

– Parere positivo all’unanimità, con richiesta di accoglimento di alcune proposte di modifica, per migliorare il testo, del regolamento in materia di Sistemi turistici locali, della quarta commissione consiliare. La norma “affida ai sistemi turistici locali la realizzazione di un programma di sviluppo orientato alla valorizzazione delle risorse e alla promozione dell’offerta turistica pugliese” e più specificatamente “distingue il Sistema in due tipologie, il Sistema turistico territoriale (Su) e il Sistema turistico del Prodotto (Stp)”, ne indica i soggetti costitutivi e gli obiettivi principali.  “Sono molto soddisfatto. Ho ringraziato il presidente Stefàno e tutti componenti, perchè insieme abbiamo lavorato seriamente, approfondendo uno degli argomenti più rilevanti per lo sviluppo futuro della Puglia: l’organizzazione dell’offerta sul territorio, attraverso i Sistemi turistici locali”. Così l’assessore al Turismo Massimo Ostillio. “Il provvedimento – spiega – realizza uno strumento innovativo per consentire alle imprese pugliesi di aggregarsi con proficui risultati in una logica di sistema. I Sistemi turistici locali opereranno su temi strategici per l’economia regionale, soprattutto in un momento di crisi generale. Penso, per esempio, alla qualificazione di alcuni segmenti specifici di mercato: termale, rurale, religioso, balneare. Dopo questo tassello, mi auguro che entro giugno sia possibile approvare la legge di riforma del settore per dotare la Puglia di un’organizzazione moderna, efficace ed efficiente. Il lavoro che ci impegnerà fino al 2013, – conclude Ostillio – sarà mirato a rafforzare, poiché non potremo, a quella data, più contare sulle risorse comunitarie. Occorre fare un gioco di squadra per essere in grado di camminare con le nostre gambe, e tutto questo sarà consentito se il sistema regionale si confermerà solido”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright