The news is by your side.

Psdi: “salviamo le nostre spiagge”

19

“Iniziative immediate e concrete per salvaguardare le coste pugliesi ed evitare un vero e proprio disastro ambientale, turistico ed economico”.Lo chiede il Segretario Nazionale del PSDI, Mimmo Magistro, che denuncia il mancato utilizzo delle risorse, pur previste nel bilancio della Regione Puglia, settore Lavori Pubblici. Per Magistro: “Negli anni scorsi non è stato speso neanche un euro, mentre nel 2008 appena il 30% delle somme disponibili. Non solo, non è stato ascoltato il grido d’allarme degli ambientalisti che avevano già ipotizzato il disastro che oggi è dinanzi a tutti con centinaia di spiagge inghiottite dal moto ondoso. Da mesi il Piano Regionale delle Coste giace nei cassetti della Regione”. Il Segretario Nazionale del PSDI aggiunge: “il Piano Regionale delle Coste del Politecnico è un ottimo lavoro ma è lontanissimo dalle esigenze concrete e – se approvato senza alcuna modifica – creerà contenziosi per i prossimi venti anni.Nell’ emergenza occorre bloccare subito il pagamento dei canoni balneari per il 2009, finanziando, al contrario, i lavori di protezione delle coste ed il rifacimento dei lidi, avendo anche  il coraggio di copiare  da altre regioni che hanno utilizzato sistemi avanzati per barriere sotterranee non invasive. Alla Puglia, dimezzata l’Agricoltura, resta il Turismo. Facciamo in modo di non distruggerlo”.     


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright