The news is by your side.

E l’inchiesta sulla sanità pugliese si allarga al caso precari

21

L’inchiesta sulla presunta «cattiva gestione» della sanità regionale si allarga alla stabilizzazione dei lavoratori precari delle Asl pugliesi. La notizia trapela dal fitto riserbo degli inquirenti e comunque l’apertura del «capitolo precari» era nell’aria, all’indomani della relazione inaugurale dell’anno giudiziario tenuta venerdì scorso dal Procuratore regionale Francesco Lorusso. L’alto magistrato aveva espresso un monito severo a cambiare registro in materia di personale. Insomma, il danaro pubblico – nel complicato territorio delle assunzioni – va utilizzato non solo nella stabilizzazione dei lavoratori precari interni ma anche indicendo concorsi aperti a personale esterno, che non abbia mai lavorato in una determinata azienda sanitaria (e non).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright