The news is by your side.

A SANREMO IN GARA SIMONA MOLINARI

24

 

“EGOCENTRICA” è il brano che SIMONA MOLINARI presenterà nella categoria “Proposte 2009” della 59ma Edizione del Festival di Sanremo. Madrina della ventiseienne napoletana, ma che vive a L’Aquila, sarà la Signora della canzone italiana ORNELLA VANONI. Simona Molinari, passa le vacanze sul Gargano da bambina, spostandosi tra Vieste e Peschici, come lei stessa ha dichiarato in un intervista rilasciata alla nostra emittente. Un paio di estati fa, in vacanza a Peschici, con la sua voce ha deliziato gli amici di un noto locale dove si fa musica dal vivo…… Ora Simona (che si esibirà stasera in prima serata e domani) chiede a quegli stessi amici, e a tutti gli ascoltatori di Ondaradio di sostenerla col televoto.

EGOCENTRICA” è un brano che spazia fra sonorità swing, jazz e pop, e vede la preziosa collaborazione del trombettista Fabrizio Bosso (che sarà sul palco del Teatro Ariston insieme alla giovane cantautrice).
Ad accompagnare SIMONA MOLINARI a Sanremo, oltre a Fabrizio Bosso, anche il trio composto da Raffaele Pallozzi (piano), Fabio Colella (batteria) e Fabrizio Pierleoni (contrabbasso). A dirigere l’orchestra il Maestro Angelo Avarello.
“EGOCENTRICA è la descrizione dell’egocentrismo di una donna – dice SIMONA MOLINARI – di un’artista, di una persona che si accende sul palcoscenico della vita pur essendo, a riflettori spenti, riservata e insicura”.
Il brano “EGOCENTRICA” fa parte del primo album di SIMONA MOLINARI, “Egocentrica”, in uscita il 20 febbraio (su etichetta Isola degli Artisti / distribuito da Warner Music). L’album, prodotto e arrangiato da Carlo Avarello, contiene sei brani inediti e sei cover di classici della musica italiana e straniera in versione live acustica, registrati durante la fortunata tournée in Canada dove ha cantato nei teatri di Montreal, Toronto ed altre importanti città.
SIMONA MOLINARI è nata Napoli, ma vive a L’Aquila. Ha iniziato a studiare canto all’età di otto anni e a sedici ha cominciato a specializzarsi nella musica leggera e nel jazz, studiando a Napoli, poi a Roma e partecipando a diversi stage di improvvisazione jazzistica, canto moderno e vocalità Neroamericana. In seguito approda alla musica classica, che studia nel Conservatorio di L’Aquila. Nel 2005 ha vinto il Premio 25 Aprile come miglior cantante. Simona vanta già diverse collaborazioni con artisti italiani di rilievo sia in ambito teatrale che musicale da Michele Placido a Caterina Vertova, da Edoardo Siravo a Giò di Tonno, con il quale ha lavorato nel musical Jekyll & Hyde, fino ad arrivare ad una preziosa collaborazione con il grande sassofonista jazz Stefano Di Battista.
Fonte: www.linksanremo.it


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright