The news is by your side.

Gino Lisa, voli cancellati : Pepe chiede chiarimenti a MyAir e Aeroporti Puglia

19

"La Provincia di Foggia farà tutto il possibile perchè sulla cancellazione dei voli dal ‘Gino Lisa’ da parte della compagnia ‘MyAir’ sia fatta al più presto chiarezza. Condividiamo la preoccupazione espressa dalla società ‘Aeroporti di Puglia’, che invitiamo ad attivarsi in tempi brevissimi per impedire quella che si configurerebbe come una ulteriore ed ingiustificata penalizzazione per lo scalo di Capitanata". Questo l’impegno assunto dal presidente della Provincia di Foggia, Antonio Pepe, a seguito della cancellazione di 16 voli dall’aeroporto ‘Gino Lisa’ da parte della ‘MyAir’, la compagnia area che gestisce il traffico aereo dallo scalo foggiano e denunciata dalla società ‘Assolisa’. "Le 16 cancellazioni denunciate da ‘Assolisa’ – afferma il presidente della Provincia – vanno ad aggiungersi a quelle già effettuate nel mese di febbraio e non trovano al momento alcuna giustificazione. Risulta francamente insostenibile la tesi della mancanza di passeggeri, specie quando i voli da Foggia hanno fatto registrare la presenza regolare di una percentuale di passeggeri pari a circa il 70 per cento della capacità di riempimento dei velivoli utilizzati". Secondo Antonio Pepe, dunque, "occorre un chiarimento definitivo sulle vere ragioni delle decisioni assunte dai vertici della compagnia aerea, tanto più perchè essa gode di finanziamenti pubblici per assicurare i collegamenti aerei da Foggia". Un appello che il presidente della Provincia rivolge anche ai vertici della società ‘Aeroporti di Puglia’. "Condividiamo la preoccupazione espressa dall’Amministratore Unico Di Paola – aggiunge Pepe – anche alla luce della cancellazione dell’unico collegamento regionale tra la Puglia e la Sicilia. E’ opportuno che ‘Ap’ attivi immediatamente, tenendosi in stretto contatto con l’Amministrazione provinciale, un percorso teso ad individuare le motivazioni di questa decisione e a ristabilire la normalità nell’attività del ‘Gino Lisa’". "La Capitanata – conclude il presidente della Provincia – sta facendo della vocazione turistica e del marketing territoriale i punti di forza del suo rilancio economico e sociale, come ha dimostrato l’enorme successo ottenuto alla Bit di Milano. Pertanto non possiamo permettere che i collegamenti aerei, proprio nel loro momento di maggiore successo, possano subire una forzata interruzione".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright