The news is by your side.

Cultura della legalità, presentati progetti assessorato provinciale Politiche Sociali

25

Educare alla cultura della legalità, promuovendone i valori e diffondendo la consapevolezza dell’importanza del rispetto delle regole. Sono le finalità dei progetti ‘Simboli e risorse di comunità libere’ e ‘Impronte di legalità’, realizzati dall’assessorato provinciale alle Politiche Sociali con il patrocinio della Prefettura di Foggia ed il contributo, quale partner esecutore, dell’associazione ‘Libera’ e presentati questa mattina nella Sala Giunta di Palazzo Dogana.  Alla conferenza stampa di presentazione dei progetti hanno partecipato il Prefetto di Foggia, Antonio Nunziante, il presidente della Provincia di Foggia, Antonio Pepe, l’assessore provinciale alle Politiche Sociali, Antonio Montanino, l’assessore provinciale alla Cultura, Billa Consiglio ed i referenti regionale e provinciale dell’associazione ‘Libera’, Don Raffaele Bruno e Daniela Marcone. ‘L’importanza di questi progetti – ha evidenziato il presidente della Provincia, Antonio Pepe – sta nel loro rivolgersi prima di tutto alle scuole. Sono infatti le nuove generazioni quelle alle quali bisogna rivolgersi per proporre percorsi virtuosi da intraprendere fin da subito per evitare trasgressioni alle regole della società, anche le più banali’. Per il presidente della Provincia, dunque, ‘la cultura della legalità passa proprio attraverso il cambiamento della mentalità ed i giovani sono positivamente plasmabili sotto questo aspetto’. ‘Nei pochi mesi trascorsi dal mio insediamento – ha aggiunto il Prefetto di Foggia, Antonio Nunziante – non posso che evidenziare quanto sia stata e sia fondamentale la sinergia tra tutti gli Enti e gli attori che lavorano quotidianamente per la legalità. Basti pensare al ‘Patto per la Sicurezza’ che abbiamo sottoscritto con Provincia e Comune di Foggia per coinvolgere fattivamente, tra gli altri, il corpo di Polizia Provinciale e quello della Polizia Municipale del comune capoluogo nel maggior presidio del territorio. Ma non basta. E’ necessario il contributo della società civile, del mondo dell’associazionismo e della Chiesa affinchè la cultura della legalità sia diffusa e realmente condivisa’. L’assessore provinciale alle Politiche Sociali, Antonio Montanino, ha invece illustrato il contenuto delle due progettualità presentate. ‘Il progetto denominato ‘Impronte di legalità’ – ha spiegato l’assessore Montanino – è rivolto alle scuole e sarà espletato attraverso una serie di iniziative, a partire dal 9 marzo, che prevedono specifici incontri tra studenti e operatori di legalità quali, ad esempio, Don Luigi Ciotti presidente nazionale dell’associazione ‘Libera’, che il 31 marzo sarà a Foggia in occasione del quattordicesimo anniversario dalla morte di Francesco Marcone. Un’altra importante manifestazione sarà quella, a carattere nazionale, del 21 marzo a Napoli, in occasione della giornata nazionale in memoria delle vittime della criminalità, alla quale parteciperanno, oltre al mondo della scuola, anche la Provincia di Foggia e varie associazioni del Terzo Settore’. ‘Simboli e risorse di comunità libere’, invece, ‘mira all’emersione, attraverso una vasta campagna informativa e di sensibilizzazione, dei beni confiscati alla criminalità organizzata e che, secondo la legge 109, possono e devono essere riutilizzati per fini sociali. Un’attività di monitoraggio e ricerca che potrà permettere agli Enti e alle associazioni interessate di avere contezza di quello che c’è a disposizione in vari comuni della nostra provincia, come Foggia, Manfredonia, Lucera, San Severo e Cerignola’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright