The news is by your side.

ASL FG : diga Occhito …allarmismo ingiustificato

27

Nell’ambito del monitoraggio posto in  essere tra ASL di Foggia e ARPA Puglia in relazione alla situazione idrica della provincia di Foggia, gli ultimi campioni rilevati e riferiti al giorno 27.02.2009, confermano l’efficace azione dei sistemi correttivi decisi dal tavolo tecnico interistituzionale regionale e posti in essere da AQP. Il posizionamento dei filtri a carbone attivo nell’impianto del Fortore e la diluizione dell’acqua a valle del potabilizzatore hanno sortito i benefici effetti previsti.
Nel ribadire che i valori rilevati sono sempre stati al di sotto della soglia di allarme fissata dall’OMS e che la potabilità dell’acqua non è mai stata messa in discussione, si evidenzia come a partire dal 21-02- 09, il giorno di messa in funzione dei primi filtri a carbone attivo, i valori di microcistine sono risultati bassi ovvero al di sotto del limite di rilevabilità.

Inoltre già prima della parziale sostituzione della matrice dei filtri, si è attivata una procedura di miscelazione dell’acqua proveniente dall’invaso di Occhito con altra di provenienza diversa, che, è risultata però tecnicamente impossibile per tredici comuni: Apricena, Carlantino, Casalnuovo, Monterotatro, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia, Chieuti, Lesina, Motta, Montecorvino, Pietra Montecorvino, Poggio Imperiale, ASan Marco la Catola, Serracapriola e Volturino.

Inoltre, i sottoelencati comuni non sono interessati alla problematica:

Accadia, Alberona, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Biccari, Borgo Incoronata, Borgo Mezzanone, Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valmaggiore, Celenza Valforte, Celle San Vito, Cerignola, Deliceto, Faeto, Monteleone di Puglia, Panni, Roseto Valfortore, Sant’Agata di Puglia e Volturara Appula.

Il Direttore Sanitario                                       
Dr. Vito Gregorio Colacicco                   

Il Direttore Generale
Dr. Ruggero Castrignanò

Per Info: responsabile gestione Risorse Idriche Area Nord
Cannarozzi de Grazia Dr. Matteo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright