The news is by your side.

Foggia, ora si fà davvero dura: l’Arezzo batte il Gallipoli, un mese di stop per Pecchia

22

Adesso si fa dura. Dopo il posticipo di ieri e la conseguente e per certi versi inaspettata vittoria dell’Arezzo a spese della capolista Gallipoli, il Foggia è scivolato a – 6 dai play off.


Si dirà: tutto è ancora possibile e 6 punti, in fondo, non sono un divario insormontabile. Obiettivamente, però, a 9 giornate dalla conclusione, pare quantomeno arduo il compito dei rossoneri. I quali, per tornare in lizza, dovranno rendersi protagonisti di una clamorosa rimonta. Tradotto: al Foggia, per sperare, occorrerà mettere in fila, una dietro l’altra, almeno 4 vittorie. Cosa che finora non è mai riuscita a Mancino e compagni. Soltanto così l’aggancio agli spareggi diverrebbe meno utopistico.
Non è bastata l’imbattibilità per rimanere ancorati al porto dei play off. Il Foggia che non perde da 8 giornate, ha collezionato solamente 2 successi, a fronte di 6 pareggi che hanno di fatto frenato bruscamente la marcia. Se la formazione di Novelli, pur non essendo del tutto ferma, cammina, corrono e pure tanto le dirette concorrenti. A rischio ‘Tutor’, la Cavese, reduce da 4 vittorie consecutive. Regolare la marcia del Benevento, in ripresa quella dell’Arezzo, giusto per citare il terzetto che sopravanza il Foggia. Quello stesso Foggia che oltre a passare dalla velocità di una nave crociera a quella di un potente aeroplano, dovrà pure sperare nei guasti al motore di almeno una delle avversarie.
Intanto, nuova tegola: si è procurato una frattura al braccio, Fabio Pecchia. Il capitano, stando alle previsioni, resterà ai box per circa un mese. Piove sul bagnato.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright