The news is by your side.

Giovanissimi Provinciale / A.r.c.a. Vieste – Nuova Gioventù Vieste 0 – 0

25

La Nuova Gioventù è scesa in campo nel derby, con alcuni uomini cardine fuori fase, alla fine deve accontentarsi di un punto contro la compagine di casa, comunque, dimostratosi superiore nella parte finale della gara.

 Alla fine è l’Arca a dover recriminare per una mancata vittoria che avrebbe portato i ragazzi di Mister Esposito al secondo posto in classifica in coabitazione della stessa Nuova Gioventù. Trimigno sciupa, infatti, le numerose invenzioni di un De Vita super e per poco la Nuova Gioventù, gasata dal ritorno di Prencipe, non beffa la squadra di casa al fotofinish con Zillo che tutto solo in piena area calcia malamente fuori , ma sarebbe stato onestamente troppo. E dire che la Nuova Gioventù era partita alla grande nei primi 15′ di gioco, mettendo alle corde l’Arca troppo contratta e poco determinata con il duo di mediani Saia e Vescera, in affanno contro le folate degli ospiti. Mister Esposito  corre subito ai ripari, invertendo alcune posizioni in campo. La mossa cambia la gara perché i locali nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo fanno vedere i sorci verdi alla Nuova Gioventù . E’ un’Arca velenosa che si chiude bene, rimane sempre corta per lanciare in contropiede Trimigno, grazie alle accelerazioni soprattutto di De Vita, ben coadiuvato da Basso. Vescera, inoltre in mediana si esalta e sfruttando il calo dei due centrali avversari, detta legge in mezzo al campo, ben assistito da Medina. Il secondo tempo degli uomini di Mister Palumbo è meno brillante. Senza filtro nella parte mediana del campo, con i due Scala con problemi fisici, e un centrocampo a corto di fiato, la gara sarà presto dominata dall’Arca che va vicinissimo alla segnatura in diverse occasioni. Partita ben giocata dalle due formazioni, che in campo hanno dimostrato grande maturità, all’insegna del fair-play, dando vita ad uno spettacolo che il pubblico numeroso sulle gradinate ha gradito sottolineandolo con numerosi applausi all’indirizzo dei ragazzi in campo, A fine gara, Amarezza e felicità. Ha i due volti ben distinti il derby di ieri, tra L’Arca e la Nuova Gioventù Vieste. L’amarezza è quella dell’Arca, che meritava di vincere e non ha vinto, per di più protesta per un penalty non concesso. La felicità è quella della Nuova Gioventù, che pur subendo nell’ultima parte dell’incontro, strappa un pari per i capelli e che pure recrimina per il gol divorato da Zillo allo scadere. Ma, il momento più bello ed emozionante, è stato il terzo tempo, effettuato dai giocatori, genitori degli stessi, Dirigenti e Presidenti delle due Società,  intorno a dei vassoi di pasticcini, scambiandosi le proprie  impressioni sulla gara  e brindavano tutti insieme per un futuro calcistico più roseo.  Queste sono le cose che riconciliano le persone con lo sport. Complimenti all’Arca e Alla Nuova Gioventù.

 

 Arca:Cirillo,Ruggieri,Trotta, Ragno,Cotadamo, Medina, Vescera, Saia, Trimigno, De Vita, Basso,Di Vieste, Baldini, Caizzi, Scirpoli, Chionchio, Notarangelo, Cariglia
All.Natale Esposito                                                                                      

Nuova Gioventù: Grima,Fusillo,Corso,Curatolo, Fezga, Principe, Scala A., Scala S., Zillo,Sicuro,Troiano,Vescera, Cariglia, Colangelo, Quitadamo

All. Vincenzo Palumbo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright