The news is by your side.

Occhito, il livello dell’acqua diminuisce ma una paratoia resta bassa

26

Dopo mesi di pioggia è arrivato finalmente un accenno di primavera. Le temperature si sono alzate e il cielo ha smesso -almeno per il momento- di piangere, consentendo alla diga di Occhito di abbassare il livello dell’acqua ora fermo a 193,25 milioni di metri cubi. Dopo le inondazioni della settimana scorsa, la situazione ora è sotto controllo.  Una delle tre paratoie dal 20 febbraio è ancora leggermente abbassata. E’ bloccata a 192 metri sul livello del mare rispetto alle altre due ferme a 195 metri. Questo consente di far defluire a piccole dosi l’acqua evitando così che si crei pressione interna. Se fino ad alcuni giorni fa la portata in uscita era di 50 milioni di metri cubi al secondo, adesso -essendosi abbassato il livello- è scesa a 35/40. La posizione della paratoia resterà tale fino a quando il livello della diga non arriverà a 193 milioni di metri cubi. La decisione è stata presa ieri a Foggia durante un incontro svoltosi in Prefettura e al quale hanno partecipato rappresentanti della Protezione Civile regionale e nazionale, dell’autorità di Bacino e del Consorzio di Bonifica di Capitanata, ente gestore dell’invaso. Le condizioni meteorologiche sono favorevoli fino a giovedì. Il comitato riunitosi ieri si siederà nuovamente intorno ad un tavolo il prossimo 1 aprile. Nell’incontro non si è discusso dell’alga rossa della quale si parlerà invece il 20 marzo, sempre a Bari presso l’Assessorato alle politiche della salute.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright