The news is by your side.

Diga di Occhito finite le piogge cala il livello

21

Non piove più da quasi ventiquattr’ore sull’invaso di Occhito, così il livello dell’acqua ha cominciato a scendere. Lo stato di allerta però resta inalterato sull’invaso e sulla valle del Fortore a causa del precario sistema idraulico che caratterizza soprattutto il fiume al confine fra la Puglia e il Molise, ricolmo di cespugli, alberi che nel corso dei decenni hanno «affogato» la valle, causa l’inesistente manutenzione. Così l’acqua, non trovando rifugio, allaga il terreno circostante. Ora non piovendo più, il livello dell’acqua che sommerge il letto del fiume e i suoi affluenti può riprendere la sua discesa verso il mare. Anche le aree «galleggianti» nelle vicinanze della linea ferroviaria e della statale 16 potrebbero tornare in asciutto nei prossimi giorni (è previsto il sole nei prossimi giorni).
Stesso discorso vale per la diga di Occhito: il livello continua a decrescere, il deflusso viene assicurato anche dall’effetto laminazione dell’invaso che lascia cadere a valle circa trenta metri cubi al secondo. Il monitoraggio della diga avviene attraverso un sistema di controllo fra Protezione civile, Consorzio di bonifica della Capitanata (gestore dell’invaso) e Prefettura di Foggia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright