The news is by your side.

Foggia/ In Consiglio Provinciale: la discarica di Vieste

21

Il Consiglio provinciale riunitosi ieri è stato dedicato in via esclusiva alla discussione delle interrogazioni e degli Ordini del Giorno presentati dai gruppi Consiliari. In apertura di seduta l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Vito Guerrera, ha risposto all’interrogazione presentata dai Consiglieri del Partito Socialista Bernardo Lodispoto e Nicola Tavaglione ed avente come oggetto la situazione dei 42 LSU della "Ites S.r.l.", con la quale l’Amministrazione provinciale ha stipulato, il 28 marzo del 2003, un contratto di appalto di Global Service per l’affidamento del servizio di manutenzione ordinaria degli immobili di proprietà provinciale e degli edifici scolastici assunti in locazione o in comodato dall’Ente. L’assessore Guerrera, ripercorrendo l’iter della vicenda che ha portato, dopo la proroga dell’appalto disposta dalla Giunta provinciale il 28 novembre 2007 alla cessazione della stessa con decorrenza a partire dal 1 aprile 2009, ha annunciato la volontà dell’Amministrazione di esperire in tempi brevi tutti i passaggi necessari per bandire la gara d’appalto per l’individuazione del nuovo soggetto aggiudicatario. Sul fronte oc! cupazionale l’assessore ha poi chiarito che la Provincia inserirà nella gara una specifica clausola che renderà possibile il trasferimento del personale precedentemente in forza alla "Ites S.rl." alla nuova ditta aggiudicataria. E sempre in tema di occupazione, il Consiglio provinciale ha poi approvato all’unanimità l’Ordine del Giorno presentato dal Consigliere de La Sinistra-L’Arcobaleno, Michele Augello, inerente la stabilizzazione dei 140 lavoratori precari impiegati presso la Provincia di Foggia. Sulla base della relazione dell’assessore alle Risorse Umane, Gabriele Mazzone, che ha delineato i contorni tecnici della questione, l’assemblea di Palazzo Dogana ha emendato l’OdG, modificando il testo originario ed impegnando l’Esecutivo provinciale a predisporre, nell’ambito della programmazione triennale del fabbisogno di personale 2009-2011, un percorso di graduale stabilizzazione, compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione, nei limiti della dotazione orga! nica e nel rispetto delle normative vigenti in materia di spes! a del pe rsonale e di assunzioni. Il presidente della Provincia, On. Antonio Pepe, ha invece risposto all’interrogazione presentata dal gruppo Consiliare del Partito Democratico e riguardante l’elezione del nuovo Difensore Civico dell’Ente. Il presidente Pepe, nel confermare la centralità della figura del Difensore Civico per gli Enti Locali, strumento fondamentale per la tutela e la difesa dei diritti della comunità, ha chiarito che le procedure per l’elezione non hanno subito ritardi. La calendarizzazione dell’elezione – di competenza esclusiva del Consiglio provinciale – spetta infatti alla Conferenza dei Capigruppo. L’On. Pepe, da questo punto di vista, si è impegnato formalmente a sollecitare il presidente del Consiglio provinciale, Enrico Santaniello, affinchè si porti rapidamente all’attenzione dell’assemblea un tema così importante. In materia di ambiente, l’assessore alle Risorse Ambientali, Stefano Pecorella, ha risposto all’interrogazione presentata dal gruppo Consiliare del Partito Democratico e riguardante l’emergenza rifiuti che sta interessando l’Ambito Territoriale Ottimale FG/1, alla luce dell’ormai prossimo esaurimento della discarica di Vieste. L’assessore Pecorella ha illustrato al Consiglio gli esiti dell’ultimo vertice tenutosi a Palazzo Dogana, alla presenza dell’assessore regionale all’Ecologia, Michele Losappio, con i sindaci dell’ATO FG/1. Pecorella, a questo proposito, ha comunicato che è in fase di studio il progetto, presentato dall’ATO FG/1, per l’ottimizzazione dei volumi residui della discarica di Vieste. Una soluzione che consentirebbe ai Comuni dell’Ambito Territoriale di avere altri mesi di autonomia. Nel frattempo, ha spiegato l’assessore, occorrerà individuare un sito idoneo ad ospitare una "discarica di soccorso", che dovrà assicurare la copertura del periodo necessario per! la realizzazione di un impianto complesso. L’accordo raggiunto al tavolo istituzionale prevede che ciascun Comune dell’ATO FG/1 conceda la propria disponibilità ad accogliere la "discarica di soccorso", che verosimilmente sorgerà sullo stesso sito destinato poi all’impianto complesso. Con riferimento alla disponibilità avanzata dal Comune di San Nicandro Garganico ad ospitare l’impianto complesso, l’assessore Pecorella ha sottolineato che perchè ciò sia possibile occorre verificare la compatibilità del sito con l’accoglimento "della discarica di soccorso", invitando contestualmente l’Amministrazione comunale a svincolare i 175mila euro erogati negli anni scorsi dalla Provincia, da destinarsi al costituito ATO FG/1 per il funzionamento della struttura tecnica e per le necessarie opere di consolidamento della discarica di Vieste. Il Consiglio provinciale, infine, ha approvato l’Ordine del Giorno in materia di Sicurezza e Legalità. Rinviata, invece, la discussione sugli Ordini del Giorno riguardanti le misure a sostegno del reddito per l’anno 2009 (presentato dal gruppo Consiliare del Partito Democratico), il Piano Regionale del Commercio (presentato dal capogruppo del Popolo della Libertà Paolo Mongiello), la riqualificazione del tratto ferroviario Napoli-Bari (presentato dal gruppo Consiliare del Partito Democratico), la salvaguardia dei lavoratori ex "Ites S.r.l." (presentato dal capogruppo del Popolo della Libertà Paolo Mongiello), la realizzazione della diga di Piano dei Limiti (presentato dal gruppo Consiliare del Partito Democratico). Rinviata, inoltre, la discussione sul Regolamento per il funzionamento degli Uffici della Presidenza del Consiglio, dei Gruppi Consiliari e delle Commissioni. Il Consiglio provinciale tornerà a riunirsi domani per la discussione sul Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2009.


error: Il contenuto di questo sito Γ¨ protetto dal Copyright