The news is by your side.

“Principi Attivi”: partono i progetti per un Gargano migliore

23

A Vico del Gargano si da il via a due progetti per la valorizzazione territoriale

 

Idee originali e tanta progettualità le sensazioni respirate nell’incontro organizzato dall’Ass.re allo Sport e alle Politiche Giovanili di Vico del Gargano Nicolino Sciscio che si è tenuto nel pomeriggio del 2 aprile presso la Sala Consiliare del comune garganico.
L’amore per questi posti, le opportunità dei fondi comunitari che a breve arriveranno e un felice resoconto regionale dell’amministrazione del Programma per le Politiche Giovanili “Bollenti Spiriti” sono stati gli assi portanti dell’appuntamento.

Dopo l’introduzione e i saluti dell’Amministrazione Comunale, rappresentata dal Sindaco Luigi Damiani e da vari Assessori presenti in sala, si è entrati nel vivo dell’incontro con la presentazione dei risultati ottenuti dal programma regionale “Bollenti Spiriti” a cura di Marco Costantini e Giada Tedeschi. Interessanti i numeri che lasciano trapelare quanto vivace sia la realtà pugliese nell’ambito delle proposte avanzate dai giovani: si pensi che al solo concorso Principi Attivi, scaduto nel Luglio 2008, hanno partecipato più di 1500 idee progettuali(solo 350 di queste sono state giudicate assegnatarie di contributo regionale per la messa in opera), indice di un grande fermento ideativo che esiste tra le fasce gnerazionali giovanili. Si è parlato poi anche dei Laboratori Urbani, finanziamenti di progetti per la valorizzazione e il recupero di vecchi edifici abbandonati che saranno rivalutati e destinati a spazi per l’aggregazione giovanile lungo tutto il territorio pugliese, iniziativa che rientra nel contenitore “Bollenti Spiriti” (http://bollentispiriti.regione.puglia.it).

La serata è poi proseguita con l’intervanto del dott. Maffeo di Euromeditteranea, società che si occupa di progettazione e sviluppo, che ha illustrato e anticipato agli ospiti informazioni sui fondi che verranno stanziati da parte della Comunità Europea nei prossimi mesi.

Infine la parola è passata ai più giovani, alla presentazione di due progetti finanziati dal concorso Principi Attivi che in questa occasione si sono formalizzati e sono passati alla fase della messa in opera tramite la stipula del patto di impegno con la Regione.
Il primo progetto sarà gestito e coordinato da Stefania Presutto, Simona Valente ed Anna Monno, dell’Associazione Culturale “Green Tourism –Gargano-”, e riguarda la realizzazione di visite guidate nell’entroterra garganico, che andranno a coinvolgere affascinanti centri storici come quello di Vico del Gargano ma anche diversi ambienti naturali tra cui gli uliveti monumentali, oggetto di una Legge di Tutela e Valorizzazione Regionale del Giu/2007, e i “giardini” d’agrumi, che costituiscono un unicum nel paesaggio adriatico.
Una idea innovativa e sostenibile, accolta con favore sia dalle amministrazioni e dagli Enti locali che dagli operatori turistici presenti in sala, che si sono impegnati ad offrire il loro appoggio e la loro collaborazione.
L’altro progetto presentato è stato quello di Pio Gravina di San Giovanni Rotondo e della sua Associazione “Gargano System”, che si propone di ricostruire la memoria storica legata ai centri storici di sei piccoli comuni del Gargano, andando a ricercare per ognuno di essi le antiche denominazioni di piazze e strade, per arricchirle di tradizione e sapori di un tempo.
Due progetti interessanti che puntano sullo sviluppo di un concetto di turismo nuovo, basato sulla valorizzazione del territorio e delle sue specificità culturali e naturali, e sulla conoscenza approfondita dello stesso, item sempre più ricercati dal turista moderno.
Due sfide che sono passate formalmente dalla fase ideativa a quella realizzativa con la firma del contratto e del patto d’impegno con la Regione, due novità culturali per il panorama del Gargano che animeranno i prossimi mesi di nuovi fervori e nuovi stimoli.
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright