The news is by your side.

Asl Fg/ protestano i medici del 118

24

"Negli ultimi periodi veniamo trattati in modo sprezzante, irriguardoso e umiliante. La cosa che ci preoccupa di più è che nessuno ci supporta in maniera fattiva. Abbiamo raccolto solo chiacchiere e promesse non mantenute".  A parlare così i medici del 118, che si lamentano perchè solo in questi giorni stanno percependo la retribuzione relativa alla mensilità di gennaio 2009, retribuzione che definiscono "in ritardo e deficitaria, perchè senza alcuna comunicazione da parte della Asl sono state sottratte voci importanti come la retribuzione per l’attività ambulatoriale, concordata anni fa con i nostri sindacati". I medici del 118 spiegano che queste decisioni avranno ripercussioni sui cittadini: Non essendo corrisposta l’indennità oraria per l’attività ambulatoriale, la Asl potrebbe chiudere tutti gli ambulatori periferici, come quello di Mattinata, Rodi, Peschici, Vico, Vieste. Ambulatori in cui ogni anno vengono erogate migliaia di prestazioni. Rispettando il contratto, che prevede 164 ore mensili, non si sa chi coprirà i turni scoperti nelle sedi periferiche. Le ambulanze potrebbero così restare senza medico a bordo. "Dovremo solo rispondere alle chiamate che ci giungono sul cellulare del 118? Dovremo accompagnare in ambulanza tutti i pazienti presso il Pronto Soccorso o i dipartimenti di emergenza intasandoli? Saranno costretti a viaggiare anche i pazienti con patologie minori che fino ad oggi abbiamo trattato in ambulatorio? Se fosse così ci sarebbe un aggravio di spesa impressionante per la Asl". Lo scopo dei medici del 118 è informare che "la Asl ha iniziato a tagliare i fondi per le realtà periferiche di tutta la provincia".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright