The news is by your side.

La Chiesa locale, la Caritas e le Acli di Capitanata istituiscono un Fondo Emergenza per le Povertà

33

La Chiesa locale, la Caritas e le Acli di Capitanata scendono in campo contro le povertà ed istituiscono il "Fondo Diocesano per le emergenze". Il Fondo interviene sulla grave crisi economica, finanziaria e sociale che nel territorio diocesano sta colpendo, in special modo, le famiglie, le persone indigenti e i lavoratori fuoriusciti dal mercato del lavoro. Inoltre, vuole avere un intento educativo improntato ai valori della condivisione e della solidarietà. L’iniziativa sarà sostenuta dalle offerte volontarie dei cittadini singoli, dei privati, degli Enti Pubblici e delle Istituzioni locali, nazionali ed internazionali; non sostituisce le iniziative e gli interventi già esistenti o in via di attuazione nel campo delle iniziative di contrasto alla povertà. Il contributo verrà erogato attraverso un’ una tantum alle famiglie e ai soggetti che versano in una situazione di grave disagio economico e  forme di prestito o  microcredito  ai soggetti che si trovano  momentaneamente in una  situazione di  disagio economico o finanziario e che,  attraverso un programma di “rientro”, si impegnano a restituire il prestito. <<L’emergenza sociale ed economica di quest’ultimo periodo- spiega Antonio Russo, Presidente prov.le delle Acli di Capitanata – rende particolarmente urgenti degli interventi mirati. Da diversi anni le ACLI sostengono un welfare corresponsabile e promotore di sviluppo umano, che vuol dire in grado di produrre benessere per i lavoratori e per le famiglie, compito congiunto di tutti gli attori strategici di un territorio, in una logica di collaborazione>>.

Ufficio stampa
ACLI  di Capitanata


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright