The news is by your side.

Sisma Abruzzo: “Stop alle collette alimentari”

26
Bloccata sul nascere la raccolta di cibi organizzata dall’associazione Pegaso di Vieste. E’ disponibile a partire il gruppo "Arcobaleno" per la clown-terapia

Mancava solo il nulla osta dall’associazione "Banco alimentare" di Pescara per dare il via alla raccolta di beni di prima necessità, nulla osta che non è giunto, anzi…

"Avremmo voluto ripetere l’iniziativa già intrapresa in occasione del terremoto di San Giuliano – hanno raccontato ad Ondaradio alcuni rappresentanti dell’associazione Pegaso di Vieste – ma ci hanno chiesto di non iniziare la raccolta perchè hanno già i magazzini pieni".

Questo è il testo della mai di risposta inviato dall’ente incaricato dalla Protezione Civile alla raccolta e allo smistamento dei beni di prima necessità:

La ringraziamo per la disponibilità. Per il momento escludiamo la raccolta di generi alimentari da privati anche se consorziati per evitare problemi logistici di gestione. Ci stiamo muovendo per reperire alimenti da industrie. In questo caso sono sconsigliate collette estemporanee.

Suggeriamo di trasformare la donazione in un sostegno economico che permetterà la costituzione di un fondo per l’acquisto dei prodotti richiesti dalla Protezione Civile.

CONTO CORRENTE POSTALE N° 28748200
Intestato a: Fondazione Banco Alimentare Onlus
Causale: emergenza terremoto Abruzzo

CONTO CORRENTE BANCARIO
Banca Prossima
IBAN IT52L0335901600100000003514
Intestato a: Fondazione Banco Alimentare Onlus
Causale: emergenza terremoto Abruzzo

DONA ONLINE (con carta di credito)
http://www.bancoalimentare.org/donazioni
Causale: emergenza terremoto Abruzzo

Cordiali saluti 

Un responsabile della Protezione Civile contattato telefonicamente ha detto che le disponibilità attuali soddisfano le esigenze di almeno due giorni. Qualora, trascorso questo breve lasso di tempo, si dovesse presentare la necessità, comunicheranno quali beni risulteranno carenti per dare il via alle raccolte.
E’ cessata anche la richiesta di coperte e vestiti, giunti già a Pescara in quantità considerevoli.

La macchina della solidarietà viestana questa volta è rimasta ferma, quella stessa macchina che ha dato ottimi risultati ogni volta che è stata messa in moto: alla recente mobilitazione popolare che ha dato conforto agli sfollati dalle strutture turistiche minacciate dalle fiamme dell’estate 2007, vogliamo affiancare la storica colonna di ben 14 mezzi, tra camion e furgoni, che portò cibi e vestiari agli sfollati del terremoto dell’Irpinia nel lontano 1980.

Ma se cibo e beni di conforto abbondano nelle stive, ciò che non è mai abbastanza è il calore da offrire agli sventurati, soprattutto a quelli in tenera età. La Protezione Civile di Pescara ha, infatti, preso in considerazione la disponibilità offerta dal gruppo "Arcobaleno" di Vieste per rasserenare gli animi dei senzatetto con la clown-terapia, la tecnica molto diffusa principalmente nei reparti pediatrici degli ospedali di tutto il mondo e resa nota da Robin Williams nel film "Patch Adams".

Sandro Siena


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright