The news is by your side.

Ritorna Umbra Folk Forest e Michele Mangano porta Indiani e Apaches sul Gargano

27

Saranno tre giorni in onore del Gargano, quelli dal 26 al 28 di giugno. Tre giorni di musica, tradizioni popolari, gastronomia, ambiente; tre giorni dapassare immersi nella rustica bellezza della Foresta Umbra.  Con la natura a fare da sfondo e da elemento catalizzatore delle culture tradizionali di tutto il mondo. Questo il fine della seconda edizione dell’Umbra Folk Forest, la kermesse musicale (e non solo) organizzata da “La Bella Cumbagnie” di Michele Mangano. Sulla Montagna del Sole convergeranno, in questi tre giorni di primissima estate, una valanga di etnie delle più disparate. Già confermata e calendarizzata anche se va detto che il programma non è ancora ufficiale e bisognerà attendere i prossimi giorni per l’assoluta certezza — ci sarà una colonia di celti, attori primari della seconda giornata d’appuntamenti. E poi, in arrivo, amerindi, indiani, senegalesi, congolesi. Tutti con le loro originalità, tutti con il loro patrimonio artistico, musicale, esperienziale. Un ottimo viatico per l’associazione montanara ed una grande opportunità per il turismo garganico di connotarsi come la colonna portante dei festival folk dell’intera regione. Dopo le 5 mila presenze dello scorso anno, Mangano e “La Bella Cumpagnie” punteranno a fare il pienone. Per sé stessi, per la musica. Per il Gargano intero.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright