The news is by your side.

Rodi Garganico/ L’Uffico Protezione Civile intercomunale pronto ad inviare 30 volontari dal Gargano

30

Una trentina di volontari pronti a partire dal Gargano per l’Abruzzo. Immediatamente dopo le prime notizie del terremoto abruzzese, l’ufficio operativo della protezione civile di Ischitella e Rodi Garganico – spiega Michele Azzellino, vice presidente e responsabile del distaccamento di Rodi Garganico – ha contattato la sede della protezione civile nazionale per offrire la propria disponibilità ad inviare personale volontario comunale della protezione civile. L’associazione intercomunale della protezione civile ha ricevuto dalla sede nazionale il preallarme di possibile partenza per l’emergenza terremoto comunicandolo via sms non appena pervenuti i nominativi nella banca dati della regione a disposizione del dipartimento Da parte sua il presidente dell’as – sociazione Ischitella-Rodi Garganico, Santino La Malva, grazie al sodalizio ormai consolidato tra le realtà comunali di Ischitella e Rodi Garganico ha offerto la disponibilità ufficiale a far parte delle squadre di intervento ed aiuto alle popolazioni dell’Abruzzo. Oltre alle attrezzature individuali d’intervento e di protezione, i volontari garganici possono mettere a disposizione delle popolazioni abruzzesi la stazione mobile della protezione civile di Rodi Garganico.

Grazie alla collaborazione che contraddistingue positivamente questa collaborazione, dice Michele Azzellino, possiamo disporre di mezzi e pensare di creare una sinergia tra tutte le associazioni di volontariato garganiche. Ricordiamo, che già dlle prime ore di lunedì scorso nelle zone terremotate operano gli uomini dell’assocazione “Giacche verdi” da Vico del Gargano. Anche il Comune di Margherita di Savoia scende in campo a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma in terra d’Abruz – zo. L’amministrazione comunale salinara, guidata dal sindaco Raffaele Bufo, ha deciso, infatti, di avviare una raccolta di fondi per aiutare le popolazioni colpite dal disastroso sisma che ha interessato L’Aquila ed i paesi limitrofi.

“Le terribili notizie del terremoto che si è abbattuto sull’Abruzzo – ha dichiarato il sindaco margheritano – ci chiamano tutti ad un impegno comune per dare aiuto a quanti sono stati colpiti da questa immane tragedia negli affetti più cari, nei loro beni, nelle loro radici e nella loro cultura. Sono certo che anche la comunità di Margherita di Savoia, saprà rendersi protagonista di gesti concreti di sostegno alle popolazioni ferite da questa sciagura”.
Come segno tangibile di solidarietà la civica amministrazione salinara ha deciso di attivarsi concretamente avviando una raccolta di fondi tra amministratori e dipendenti comunali per sostenere la ricostruzione di Villa Sant’Ang elo, uno dei Comuni più piccoli fra quelli colpiti dal sisma. I proventi di detta raccolta, come ha tenuto a puntualizzare il primo cittadino margheritano, saranno consegnati direttamente all’amministrazione comunale del piccolo centro dell’Aquilano per contribuire alla sua ricostruzione. “Incoraggiamo anche le altre realtà operanti a Margherita di Savoia (Onlus, associazioni di volontariato e di categoria) – ha concluso Bufo – ad adottare analoghe iniziative per dare una mano alle popolazioni colpite da questo catastrofico evento


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright