The news is by your side.

Bollo auto, i pugliesi non fanno più i furbi

146

Dal 1999 a oggi i pugliesi hanno pagato quasi 100 milioni in più di tasse automobilistiche. Ma, almeno per una volta, non si tratta di cittadini tartassati: negli ultimi 9 anni, infatti, in Puglia il bollo auto hanno cominciato a pagarlo un po’ tutti. Meno furbi, e più soldi nelle casse della Regione che per il 2009 ha previsto di incassare 350 milioni, 50 in più rispetto allo scorso anno. Da questo punto di vista la Puglia è effettivamente tra le migliori regioni d’Italia. Lo dicono i numeri, che dal 1999 – anno del passaggio di competenze – hanno visto un incremento costante del gettito: +36,8% in 8anni. Se si considera che dal 1999 ad oggi il parco veicoli circolanti è cresciuto di circa l5Omila unità, e che dal 2000 al 2007 oltre l5mila veicoli hanno avuto l’esenzione totale del bollo (che spetta ai disabili), è facile farsi un’idea del fenomeno. Certo, la potenza media negli ultimi8 anni è cresciuta (il bollo si paga sulla potenza del motore), e nel 2007 le tasse automobilistiche sono state aumentate per «incoraggiare» i proprietari a comprare veicoli meno inquinanti. Ma l’età media delle auto, in Puglia, è di 9 anni, una delle più alte d’Italia: insomma, al netto degli incrementi fisiologici, i pugliesi hanno imparato a pagare il bollo. E buona parte del merito è della Regione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright