The news is by your side.

Vieste/ Partita la due giorni per i festeggiamenti di S. Giorgio

28

Al via i festeggiamenti in onore di San Giorgio Martire in programma per oggi, 22, e domani, 23 aprile.

 

Oltre al tradizionale programma religioso e civile, che prevede la processione del simulacro del Santo, la sagra della frittata, i concerti di musica leggera, oltre, naturalmente, ai fuochi pirotecnici, particolare attenzione, quest’anno, è stata riservata al “Palio” che, il Comune di Vieste – Assessorato al Turismo, ha inteso valorizzare organizzandolo nel migliore dei modi, al fine di evitare contestazioni e manifestazioni non gradite.
Molte le novità in tal senso. Anzitutto la “corsa” si svolgerà sotto l’attenta supervisione di giudici di gara, cronometristi e speaker professionisti, solitamente impegnati presso l’ippodromo di Castelluccio dei Sauri. Si tratta di Michele Macario, direttore tecnico del Centro sportivo educativo nazionale (Csen) nonché responsabile provinciale del settore equitazione dello stesso Csen; di Alfonso Russi e Alfredo Croce, componenti della federazione italiana cronometristi, di Raimondo Villanova, tecnico equestre, Benito Rea, tecnico addetto alla “falsa partenza”. L’equipe di esperti provvederà a rendere “ufficiale” l’evento nel rispetto del regolamento comunale.
Altra novità riguarda la “griglia di partenza”. I cavalli partiranno dall’interno di questa struttura, montata sulla spiaggia, per evitare, come purtroppo è quasi sempre accaduto, che vi siano contestazioni circa la partenza simultanea di tutti i partecipanti. All’arrivo vi sarà anche il fotofinish, come ulteriore garanzia di regolarità della gara.
Un’ulteriore novità si riferisce all’abbinamento dei cavalli ad un quartiere di Vieste. Quest’anno, come prima volta, l’abbinamento è avvenuto con sorteggio, ma l’auspicio e che per l’avvenire, siano gli stessi quartieri a sponsorizzare a presentare un proprio cavallo.
I cavalli ammessi alla “palio” sono dieci. Ecco i loro nomi (nell’ordine di sorteggio per la griglia di partenza), con i rispettivi fantini e il quartiere abbinato:
1 – Iannuncenne, montato da Claudio Iannoli che rappresenta “U Mundaron”;
2 – Mad in Italy, montato da Gianmichele Ciuffreda che rappresenta “U Stradon”;
3 – Caracciolo, montato da Antonello Martich, che rappresenta “U Pandanidd”
4 – Hasta la vista, montato da Angelo Notarangelo che rappresenta “La funtena vecchja”;
5 – Tienemente, montato da Pietro Iaconeta che rappresenta “San Francisch”;
6 – Shalom, montato da Luigi Troiano, che rappresenta “Sop la torr”;
7 – Sheckleton, montato da Raffaele Guerra che rappresenta “ Sop u Carmn”;
8 – Noncetrippapegatti, montato da Matteo Quitadamo che rappresenta “La chisiol”;
9 – Cheecki Eyes, montato da Girolamo Perna, che rappresenta “U pitt”;
10 – Mr. Tosi, montato da Alessandro Azzarone che rappresenta “La banghin”.

Ogni fantino indosserà un casacca di colore diverso e numerata da 1 a 10.
La premiazione dei primi tre classificati, che sfileranno poi fino a piazza del Fosso, avverrà sul belvedere del lungomare Enrico Mattei, su un apposito palco appositamente montato. Il terzo classificato sarà premiato dalla delegata allo sport, Giuseppina Falcone, il secondo da Nicola Rosiello, assessore al Turismo, il primo classificato dal sindaco, Ersilia Nobile. Altri premi da parte del presidente del comitato festa, Leonardo Cavaliere.
Ancora una novità riguarda l’intrattenimento pre-palio. Si è pensato di offrire a cittadini ed ospiti, una pomeriggio dedicato all’equitazione, per non ridurre il tutto ai soli pochi minuti della corsa, Per cui, già a partire dalla ore 16, sulla spiaggia antistante il faraglione di “Pizzomunno”, vi sarà l’esibizione del “Gruppo cavalieri di Deliceto” con dimostrazione a cavallo di “monta western”, “barrel”, “pole beding”, “monta argentina” e “reining. Inoltre si esibirà anche un cavallo spagnolo andaluso” che danzerà a ritmo musicale.
Subito dopo, intorno alle 17, sarà presentato il gruppo equestre di protezione civile “Giubbe verdi”, di recente costituitosi a Vieste, con cinque splendidi esemplari di cavalli appartenenti alla scuderia.
L’auspicio è che si possa vivere un bel pomeriggio di sano divertimento in onore del Santo Patrono.

Gianni Sollitto
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright