The news is by your side.

Carlantino: un ostello sulla Diga di Occhito

20

Un palcoscenico naturale in una zona con paesaggi e tesori naturalistici; una finestra sulla Diga di Occhito tra le campagne di Carlantino. E’ uno dei cinque «Villaggi Primavera», costruiti sui Monti Dauni, un ostello capace di ospitare turisti e scolaresche e che tra qualche tempo sarà inaugurato. L’Amministrazione comunale ha dato in gestione la struttura all’associazione di promozione sociale «Mondo Nuovo» che ha sede a Lucera.  L’ostello avrà una funzione polivalente: dovrà essere utilizzato per attività di natura sociale e formativa. In primavera e in estate sarà un centro di riferimento per un turismo che coniughi l’interesse per la natura all’impegno in progetti di valenza sociale. ‘ Intendiamo fare dell’ostello una struttura condotta in modo professionale al servizio di iniziative che portino sviluppo a Carlantino dichiara Stefano Catapano, direttore delle attività di Mondo Nuovo. L’associazione lucerina ha partecipato a un bando regionale per un finanziamento pari a 200 mila euro. Con quei fondi, l’ostello sarà ristrutturato e ammodernato. La struttura è stata realizzata nel 2000 e da allora, a causa dei problemi che hanno paralizzato l’attività della Comunità Montana ora non più operante, è stata abbandonata a se stessa. «Siamo molto soddisfatti – spiega il sindaco Guerrera – Da anni chiedevamo di poterci occupare direttamente dell’ostello. Ne faremo una struttura turistica originale, che punta sul sociale e sia capace di diversificare le sue attività, divenendo avamposto per la riscoperta storica, archeologica e naturalistica di un’intera area. L’ostello, inoltre, ospiterà una vera e propria scuola di cucina che valorizzi il nostro patrimonio enogastronomico».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright