The news is by your side.

I QUINTESSENZA VINCONO IL JAMMIN FESTIVAL 2009

22

La band manfredoniana dei Quintessenza con il brano “Ultimo desiderio” si aggiudica la 4ª edizione del JPII Jammin Festival, la rassegna musicale promossa e realizzata dalla Gioventù francescana di San Giovanni Rotondo per omaggiare la figura dell’amato Papa Giovanni Paolo II. I vincitori si sono aggiudicati un trofeo dedicato a Karol Woytyla ed una borsa di studio per continuare gli studi artistici.

Una rassegna mai come quest’anno ricca di ospiti che si sono esibiti sul palco di un Cineteatro Palladino colmo all’inverosimile. La serata è stata presentata da una elegantissima Rosaria Renna, nota speaker di RDS e pugliese di origine. Dopo l’esibizione delle dieci promesse musicali in gara, è stata la volta degli special guest Giò di Tonno e soprattutto Arisa. Il cantante abruzzese (vincitore di Sanremo 2008 in coppia con Lola Ponce) si è esibito con una canzone tratta dal suo ultimo disco ed ha deliziato la platea con un brano tratto dal musical “Notre dame de Paris” che lo ha fatto conoscere al grande pubblico per le sue straordinarie doti vocali. Subito dopo è stata la volta della stravagante Arisa, vincitrice dell’ultimo Festival di Sanremo con la hit Sincerità. Applausi a scena aperta per la simpatica cantante lucana, che non si è sottratta all’abbraccio dei fans. Molti altri gli artisti che si sono esibiti sul palco: dalla bella Simona Molinari, anch’essa reduce da Sanremo, al cantautore Riccardo Sinigallia, passando per Sergio Paternò, con la sua incredibile abilità alla chitarra, fino al duo formato dal pianista Teo Ciavarella e il sassofonista Michele Carrabba. Importanti anche i componenti della giuria tra i quali figuravano il presidente Bruno Santori (direttore musicale di Sanremo 2009), Aldo Maria Valli (giornalista vaticanista del TG1) e don Nicolò Anselmi (responsabile nazionale della pastorale giovanile). L’incasso del festival è stato totalmente devoluto alle popolazioni abruzzesi colpite dal sisma. Abbiamo ascoltato il parere di Aldo Maria Valli, scrittore e giornalista Rai, che ha accolto bel volentieri l’invito a partecipare a questa rassegna: “Papa Giovanni Paolo II mi ha accompagnato in tutto il percorso della mia vita, professionale e privata. Con lui sono cresciuto e credo di essermi anche migliorato nel tempo. Sono molto contento di essere qui questa sera per prendere parte a queste iniziative che mantengono viva la sua memoria. In un epoca in cui le notizie si consumano in fretta, è bello sapere che questo Papa è ancora nel cuore delle persone e dei giovani che lui tanto amava”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright