The news is by your side.

Sanità, blitz in Regione

34

I carabinieri hanno sequestrato delibere sulla riforma e computer. L’assessore Fiore: “il Piano Salute va avanti”.

 

Si sono portati via tutto ieri i venti carabinieri in divisa del nucleo investigativo dagli uffici dell’assessorato alla Sanità al termine di un biitz terminato solo a metà pomeriggio. Dalle bozze sul Piano della salute ai computer, alle note d’ufficio fino agli appunti a prima vista insignificanti. Un blitz ordinato dalla magistrata antimafia, Desirè Digeronimo, titolare dell’inchiesta che avrebbe svelato i presunti abusi nella sanità pugliese e che ha portato nel febbraio scorso alle dimissioni dell’allora assessore alla Sanità, Alberto Tedesco. «L’attuazione del Piano della salute non sarà bloccata», ha detto l’assessore alla sanità Tommaso Fiore.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright