The news is by your side.

Ostillio: “Turismo, sarà una legge di sistema”

22

Il ddl di riforma del turismo all’esame della quarta commissione «propone un nuovo modello di governance per un settore che per la Puglia, secondo i dati Unioncamere del 2008, produce un giro d’affari che va oltre i quattro miliardi di euro all’anno».  E l’opinione dell’assessore regionale al Turismo, Massimo Ostillio.
La norma prevede infatti la delega di competenze agli enti locali. Alla Regione sono affidate regia e programmazione, alle Province la regolazione del mercato e la vigilanza, ai Comuni la promozione e la gestione dei servizi di accoglienza ai turisti, ma nel sistema sono coinvolti anche soggetti associativi e privati. Previsti inoltre
l’Albo degli eventi di rilevanza turistica regionale, l’istituzione del marchio turistico regionale, l’adozione di una «carta del turista» e l’istituzione dell’Osservatorio turistico regionale. Le attività di promozione e commercializzazione turistica saranno valutate dal Consiglio regionale. Nel testo si parla anche dell’abolizione delle Apt, con il trasferimento del relativo personale.
Per il capogruppo di Forza Italia-Pdl, Rocco Palese, ci sono però «molti punti da chiarire». Palese parla in particolare dei dipendenti delle Apt: «La Regione deve farsi garante del loro futuro occupazionale e. predisporre un adeguato piano di mobilità».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright