The news is by your side.

Calcio/ I primi verdetti sui campi della provincia

24

Festeggia la Nuova Daunia di Castelluccio Val Maggiore nel campionato di «Seconda categoria»: vincendo sul campo dell’Orsara i neroverdi del presidente Michele Marchese entrano nella storia calcistica della piccola città foggiana approdando matematicamente al torneo di Prima nel quale ritorna il Candela che perde a Canosa anche la gara di ritorno dei play-out. E’ bagarre in «Prima categoria»: vincono entrambe le capolista a 90’ dal termine del torneo. Ascoli Satriano (che ha vinto ad Ordona) e San Paolo Bari (che ha violato il campo della Delfini Altamura) probabilmente andranno allo spareggio per la vittoria del torneo. Playoff certi per il Torremaggiore: nella zona spareggi-promozione arriva anche il Bovino che passa sul campo del Palese (1-0). Ammucchiata nella zona bassa con le foggiane (Arpi Foggia, San Severo e Atletico Foggia) che perdono tutte. Vince il Sant’Onofrio che raggiunge l’Atletico Foggia (anche qui è probabile uno spareggio per evitare la retrocessione diretta). In Seconda categoria almeno dieci squadre lottano per i playoff: Monte Sant’Angelo, Castriotta Manfredonia, Celle di San Vito, Monteleone, Viestese, Civilis Atletico Manfredonia, Orta Nova, Marconi Ischitella, Stella Azzurra Delicato e Poggio Imperiale sono racchiuse in pochi punti. In «Terza categoria» nel girone A la Sanseverese ha festeggiato la promozione al campionato superiore davanti ai suoi sostenitori: per i play-off ci sono la Squadra del Cuore Rodi Garganico, la Daunia Vieste, il Team San Nicandro Garganico e l’Ischitella Santucci. Precipita dalla «Promozione» alla «Prima categoria» il
Candela, a cui non riesce l’impresa di capovolgere lo 0 a 3 contro il Canosa: retrocessione che sancisce una stagione davvero fallimentare.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright