The news is by your side.

Vico – Gargano Orienteering: Adesioni al Mondiale 2012

27

 

Un numeroso ed attento pubblico di studenti, società sportive, appassionati, curiosi della nuova disciplina sportiva di orientamento, ha seguito la conferenza, tenuta nell’Auditorium comunale di Vico del Gargano, che ha illustrato il percorso della candidatura del Gargano per ospitare i Mondiali di Orienteering 2012.

L’Assessore provinciale allo Sport, Nicola Vascello, il Presidente del Parco Nazionale del Gargano, avv. Giandiego Gatta, il Consigliere provinciale, Rocco Ruo, il vice-presidente CONI della provincia di Foggia, Nico Palatella, il Coordinatore della candidatura Mondiale “Orienteering 2012”, Gabriele Viale, il Delegato allo Sport di Vico del Gargano, Nicolino Sciscio, numerosi amministratori dei Comuni si sono trovati intorno al tavolo della conferenza per fare il punto sul cammino di avvicinamento che porterà il Gargano all’appuntamento del 2012.
Importanti adesioni sono arrivate dal Presidente dell’Ente Parco e dal rappresentante CONI. 
“ Siamo impegnati in uno sforzo di internazionalizzazione del Parco Nazionale del Gargano- ha affermato il Presidente Gatta- e non possiamo farci sfuggire l’occasione di ospitare un evento mondiale sul nostro territorio, inoltre questa disciplina sportiva è da traino ad un modello di turismo sostenibile e di grande sensibilità ambientale.”  Nico Palatella ha sottolineato come l’adesione del CONI rappresenti un apprezzamento agli aspetti educativi, al rispetto delle regole, alla conoscenza del rischio e del pericolo, “ uno sport che interagisce con il territorio, con la sua cultura, con la vita dei luoghi e per ultimo, ma da non sottovalutare, un evento mondiale è portatore di indotto economico e per questo saremo vicini e seguiremo con la massima attenzione l’organizzazione di questo importante evento.” Le conclusioni sono state dell’Assessore Vascello il quale, nel ringraziare Nicolino Sciscio per l’impegno e gli onori di casa, ha ricordato come questo progetto partiva circondato da un diffuso scetticismo e dopo un anno di lavoro e di discrete risorse impegnate si lavora, oggi, per arrivare ad un pieno riconoscimento del Gargano ad ospitare il Mondiale di Orienteering.

Michele Angelicchio


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright