The news is by your side.

Due a due a Terni, Foggia in zona Playoff

26

Il Foggia sfiora il colpaccio nell´ultima trasferta della stagione regolare in quel di Terni, ma trova solo un pareggio che comunque, in virtù della sconfitta della Cavese contro il Benevento, gli permette di raggiungere il quinto posto, in condominio proprio con gli “aquilotti”. Ricordo in ogni caso che, anche se dovesse perseverare la quinta posizione con la squadra campana dopo l´ultima giornata di campionato, il Foggia supererebbe la Cavese grazie ai risultati ottenuti negli scontri diretti. Domenica, quindi, servirà compiere l´ultimo sforzo, battendo il Crotone di fronte al proprio pubblico, un risultato sicuro che garantirebbe ai rosso–neri di disputare gli spareggi promozione. Allo stadio “Liberati” Novelli ha schierato: Bremec tra i pali, difesa a quattro composta da Pedrelli, Lisuzzo, Zanetti, Colombaretti; a centrocampo Troianiello, Pecchia, D´Amico e Mancino, coppia d´attacco formata da Salgado e Germinale.

Partenza a razzo del Foggia, che al 3´ è subito in vantaggio: Troianiello entra in area sulla destra, cross rasoterra preciso, Salgado, ben appostato, deve solo spingere in rete. Al 6´ palla-gol per la Ternana, Bremec risponde ad un gran colpo di testa di Papini. Un minuto più tardi ci provano gli ospiti, Mancino calcia dalla distanza, Del Grosso respinge, al volo Salgado, palla alta. All´11´ “frittata” di Lisuzzo, il difensore tarda a liberarsi del pallone, Rigoni gli ruba la sfera ed il centrale rosso-nero lo mette a terra, rosso diretto per fallo da ultimo uomo e “satanelli” in dieci. Sembrerebbe in difficoltà il Foggia causa l´inferiorità numerica ed invece niente affatto, 22´ e raddoppio per i “Satanelli”: Troianiello ruba palla ad un difensore e s´invola tutto solo verso Visi, tocco preciso e palla in rete. Al 26´ gli ospiti sfiorano il terzo gol, colpo di testa di Mancino da distanza ravvicinata e miracolo dell´estremo difensore rosso-verde. A questo punto della gara il Foggia rallenta i ritmi, gestendo ottimamente il risultato, fino al duplice fischio che sancisce l´intervallo.

La prima conclusione della seconda frazione è dei padroni di casa, al 46´ Tozzi Borsoi ci prova di testa, para facilmente Bremec. Al 55´ è Perna a concludere dal limite dell´area, palla fuori. Due minuti più tardi Mancino batte direttamente in porta su calcio di punizione, Visi respinge il pallone diretto all´incrocio dei pali. Al 62´ la Ternana accorcia le distanze: lancio per Tozzi Borsoi, che stoppa di braccio e mette in mezzo per Concas, che, sulla linea di porta, deposita in rete. Passano soltanto cinque minuti ed i padroni di casa trovano il gol del pareggio: calcio d´angolo e colpo di testa preciso di Tozzi Borsoi. Al 75´ conclusione ancora di Tozzi Borsoi dal limite dell´area, palla sul fondo. La partita si addormenta e le due squadre paiono accontentarsi del risultato. Non succede più nulla fino al fischio finale, che permette alla Ternana di compiere un altro passo importante in ottica salvezza ed al Foggia di conquistare momentaneamente la zona playoff.

IL TABELLINO

TERNANA (4-4-2): Visi, Del Grosso, Cardona, Di Dio, Tedeschi, Di Deo, Concas (85´ Bertoli), Papini, Tozzi Borsoi, Rigoni (59´ Scappini), Morello (25´ Perna). All. Baldassarri

FOGGIA (4-4-2): Bremec, Pedrelli, Zanetti, Lisuzzo, Colombaretti, Troianiello (88´ Velardi), Pecchia, D`Amico, Mancino (63´ Trezzi), Germinale (13´ D`Andrea), Salgado. All. Novelli

ARBITRO: Emiliano Gallione di Alessandria

MARCATORI: 3´ Salgado (F), 22´ Troianiello (F), 62´ Concas (T), 67´ Tozzi Borsoi (T)

AMMONITO: Pedrelli (F)

ESPULSO: Lisuzzo (F)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright