The news is by your side.

Vico/ Asili nido, sempre più costosi e introvabili.

25

La scelta dell’Amministrazione comunale di Vico del Gargano si inserisce in un contesto che vede i comuni e le famiglie del meridione fortemente penalizzati per carenza di strutture dell’infanzia. Un quadro di riferimento lo troviamo nei dati della recente indagine di Cittadinanzattiva sugli asili nido 2006-2008: una famiglia italiana spende circa 3000 euro all’anno, per 10 mesi di utilizzo, e il 23% dei bambini resta fuori per mancanza di strutture. Ogni regione applica costi che vanno dal Trentino, la più costosa, con 406 euro alla Calabria, la più economa, con 118 euro. Il servizio di asilo nido pubblico è presente solo nel 17% dei comuni italiani. A livello nazionale si contano 3110 asili nido comunali per complessivi 130.244 posti disponibili. Il 59% è concentrato nelle regioni settentrionali, il 27% al Centro, ed il restante 14% al Sud.
“ Questo è stato il motivo-dice Franco Bergantino, vice Sindaco e Assessore per i Servizi Sociali, che ha indotto l’Amministrazione Damiani a presentare un progetto di asilo nido e ricevere un finanziamento di 700.000,00 euro dal Piano straordinario degli asili nido e servizi per l’infanzia della Regione Puglia.” Il progetto è uno dei più innovativi e prevede l’uso di materiali bio compatibili, una particolare cura al miglioramento acustico, all’abbattimento energetico, un polmone verde come area di gioco fruibile in ogni tempo grazie ad una copertura lamellare che avvolge l’intera opera, con vetrata illuminante il giardino interno, con pannelli solari applicati alla copertura da produrre in modo autonomo l’energia necessaria all’utilizzo della struttura.
Ma è l’organizzazione gestionale la punta di diamante del nuovo nido che raccoglie il meglio delle esperienze pedagogiche e di accoglienza trasformandole in un modello efficiente e avanzato, per accogliere complessivamente 26 bambini suddivisi fra lattanti, semidivezzi e divezzi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright