The news is by your side.

Penitenziario di Foggia al collasso : la denuncia dell’ O.S.A.P.P

20

Penitenziario di Foggia al collasso con 750 reclusi. E’ quanto denuncia l’Organizzazione Sindacale Autonoma della Polizia Penitenziaria al termine di una assemblea sindacale tenutasi presso la Sala Conferenza all’interno del Carcere. Segnalata la gravissima e non più sostenibile situazione di ultrasovraffollamento delle Sezioni e Reparti detentivi la cui capienza ben oltre i limiti di guardia avrebbe ad oggi raccolto circa 750 reclusi tra cui Gruppi di etnie e delinquenziali di ogni specie. In un cella dove di solito è ospitata una persona, verrebbero accampate e ristrette al limite della sopportazione umana ben quattro, cinque arrestati. Un solo agente della Polizia Penitenziaria, particolarmente nelle giornate festive dove il personale è numericamente ridotto,una sezione detentiva con ben oltre 140/150 reclusi è affidata alla Vigilanza e controllo di un solo agente. Il penitenziario la cui costruzione risale ad oltre un trentennio a Foggia con diverse diramazioni detentive interne, verrebbe affidato alla vigilanza di solo 300 Agenti di cui circa 50 presso il settore Nucleo Traduzioni e Scorte, e 30 agenti della Polizia Femminile dislocate in vari compiti istituzionali. In questi giorni proprio a causa delle candidature politiche,provinciali e locali l’organico di polizia si sarebbe ulteriormente ridotto di circa 100 poliziotti. Pertanto, servono per la sede di Foggia urgentemente almeno 150 unità anche in distacco o con trattamento di missione provenienti dalle sedi con meno sofferenza di servizio. Un solo agente, nelle giornate delle visite e colloqui detenuti con famigliari, è costretto a controllare tre/quattro sale contemporaneamente piene di utenti. L’OSAPP chiede l’apertura urgente di un Tavolo di confronto Nazionale al Dipartimento sulle segnalate problematiche e carenza di personale di Polizia, l’invio urgente di un contingente di 150 uomini anche prelevati dal GOM,adeguati stanziamenti finalizzati a surrogare iniziative che migliorino la vita e la qualità lavorativa degli Agenti Penitenziari,della Caserma in uno stato pietoso come edilizia e pulizia. L’O.S.A.P.P. annuncia lo stato di agitazione della Polizia Penitenziaria nella sede di Foggia e non esclude ulteriori azioni esterne finalizzate ad attirare l’attenzione delle Autorità competenti tra cui anche il simbolico gesto di incatenarsi ai cancelli del Penitenziario quali scudo umano alle sofferenze dei poliziotti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright