The news is by your side.

Emozioni e divertimento in “Un gol per Padre Pio”

22
Un gol per Padre PioCalciatori attuali e vecchie glorie, personaggi dello spettacolo, rappresentanti delle forze armate e Bianca Guaccero, tutti uniti per urlare "Buon Compleanno Padre Pio!". La manifestazione è stata presentata da Sandro Siena

E’ stata una vera e propria festa la prima edizione di "Un gol per Padre Pio", il triangolare a scopo benefico tenutosi ieri pomeriggio presso lo stadio "A. Massa" di San Giovanni Rotondo.

Un gol per Padre PioLa manifestazione, organizzata da Asso Eventi e Target Service in collaborazione con la Soccer World’s Agency, ha visto scendere in campo la Selecao Internazionale Sacerdoti, la Nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari e una rappresentativa denominata "Vip Italia": ne hanno indossato la divisa blu il portiere Iezzo e il difensore Grava, entrambi del Napoli, giocatori non più in attività come l’ex portiere del Foggia di Zeman Franco Mancini (che ha militato anche nella Lazio, nel Bari e nel Napoli) o Giuseppe Di Bari, anche lui ha giocato nel Foggia e poi nel Manfredonia, rappresentanti delle forze armate (il comandante del 32mo stormo dell’aeronautica di Amendola, il colonnello Maurizio Epifani e Antonio Lauriola, capo del commissariato della Polizia di Stato di Manfredonia) e uomini politici locali.

Un gol per Padre PioNella Vip Italia ha giocato anche Michele Pirro, il pilota di motociclismo sangiovannese già Campione Europeo 125 e due volte Campione Italiano nella Superstock 1000. Ma la vera vedette della squadra è stata Diego Armando Maradona Junior che ha sigillato la sua presenza mettendo a segno l’ultima rete della finale.

Altisonante è stata anche la terna che ha diretto le gare, formata dall’arbitro Antonio Damato e dagli assistenti Stefano Ayroldi e Flaviano Lanciano che, il giorno prima, avevano diretto rispettivamente Siena-Juventus, Torino-Genova e Milan-Roma.

Un gol per Padre PioA dare il simbolico calcio di inizio alla competizione è stata l’attrice pugliese e madrina dell’evento Bianca Guaccero, volto noto dello spettacolo italiano per aver partecipato a numerose fiction, film, opere teatrali e per aver condotto il Festival di Sanremo insieme a Pippo Baudo e Piero Chiambretti.

Anche il popolare comico Uccio De Santis ha voluto dare il proprio contributo alla manifestazione: impossibilitato a giocare per via di un infortunio al menisco, ha regalto risate agli spettatori raccontando le sue esilaranti barzelette.

Seduto a bordo campo, ha seguito lo svolgimento dell’intero evento anche Antonio Ciccone, l’artista sangiovannese che ha recentemente completato un affresco nel Duomo di Assisi in cui ha raffigurato il volto di Padre Pio. L’opera è fisicamente situata tra una di Giotto e una di Cimabue.

Il momento più emozionante del pomeriggio si è avuto allo scoccare delle ore 17 quando Sandro Siena (presentatore della manifestazione) ha chiesto all’arbitro di interrompere la gara per annunciare che "esattamente 122 anni fa nasceva Padre Pio!". Il lungo applauso che ne è seguito ha fatto da preludio alla consegna a Fra Donato Ramolo dell’assegno del valore di Euro 1500 (l’incasso della giornata) che serviranno per permettere la costruzione di una scuola materna nel villaggio di Borò, Diocesi di Gorè, in Ciad, gestito dalla Comunità dei Frati Minori Cappuccini Missionari.

In mattinata, la comitiva aveva fatto visita al Museo delle Cere di Padre Pio e, dopo aver seguito la celebrazione della Santa Messa, ha reso omaggio al Santo con le stimmate, visitandone le spoglie e la cella in cui ha vissuto.

Questo turbinio di emozioni ha fatto scendere in secondo piano la competizione sportiva prevista dal triangolare: la prima edizione di "Un gol di Padre Pio" è andata alla rappresentativa "Vip Italia" che ha battuto sia la Selecao Internazionale Sacerdoti per 2-1 con la doppietta (ironia della sorte) realizzata dal portiere Iezzo, schierato in mezzo al campo dal coach Magrini (attuale selezionatore della nazionale di Beach Soccer vice-campione del Mondo ma noto per essere stato il vice di Graziani nella squadra del Cervia protagonista del reality show "Campioni – il sogno"), che la nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, sconfitti in finale per 3-0 con i gol di Pirrone (doppietta per l’ex calciatore) e di Diego jr.

Delusione tra le file dei sacerdoti, sconfitti 2-0 anche dalla FITP. "Solitamente giocano da Dio ma oggi hanno preso il sole" è stato il laconico commento di Moreno Buccianti, simpatico CT della Selecao.

Grande soddisfazione tra gli organizzatori: Stefano De Bonis e Italo Caratù stanno già lavorando alla seconda edizione, quando Padre Pio compirà 123 anni.

(si ringrazia Natale Dirodi per le fotografie)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright