The news is by your side.

Monte Sant’Angelo/ In vista del riconoscimento UNESCO i Comuni si organizzano

32

Alcuni giorni fa presso il comune di Spoleto, in clima di generale entusiasmo e manifesta soddisfazione per i risultati sin ora raggiunti dalla candidatura Italia Langobardorum, i rappresentanti delle sette amministrazioni comunali, che insieme concorrono per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco, hanno segnato un ulteriore passo in avanti verso l’obbiettivo finale.  E’ stato, infatti, siglato l’atto costitutivo dell’Associazione Italia Langobardorum.
E, questo, uno degli adempimenti programmati nel Piano digestione, si legge in una nota della Città di Monte Sant’Angelo, già in corso di aggiornamento in linea con le richieste dell’Icomos, che attesta la continuità, il grado di sinergia e la qualità dell’azione profusa dalle Amministrazioni coinvolte e costituisce un elemento altamente qualificante in funzione della prossima valutazione. La nascita formale dell’associazione Italia Langobardorum giunge al termine di un percorso condiviso tra i vari partners, aggiunge ancora la nota, con il fine di dar vita ad uno strumento capace di promuovere e coordinare le varie azioni di rete per il raggiungimento degli step programmati. La sede dell’Associazione è stabilita a Spoleto. Nominato il primo Consiglio di Amministrazione provvisorio, guidato dal presidente dott. Vuga (Sindaco di Cividale del Friuli) e dal vice presidente dott. Pepe Sindaco di Benevento). Oltre ad avviare il monitoraggio dello stato di agitazione del Piano di Gestione, conclude la nota, il Consiglio di Amministrazione dovrà, entro 90 giorni, convocare una nuova Assemblea, cui saranno chiamati a partecipare i rappresentanti degli altri Enti Stakeolders in funzione del loro prossimo ingresso nell’Associazione stessa.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright