The news is by your side.

Un Garganico doc a Strasburgo

25

E’ Mario Mauro di San Giovanni Rotondo classe 1961, sposato, due figli, vive ormai da anni a Milano, dove ha compiuto gli studi universitari, laurendosi a pieni voti in Lettere e Filosofia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con una tesi dal titolo “Platonismo e politica nelle fonti di Vico”. Il Ministro della Giustizia Angelino Alfano lo candida alla più alta carica del Parlamento Europeo: alla Presidenza.

 

Leggiamo direttamente da fonte Ansa le parole del Ministro:” Se il Pdl sarà il partito di maggior peso dentro il gruppo del Partito popolare europeo a Strasburgo, è nostra intenzione eleggere Mario Mauro alla presidenza del Parlamento
Per l’europarlamentare Mauro i numeri sono arrivati in questa elezione 2009, confermando così il proficuo lavoro svolto come vicepresidente del Parlamento Europeo. A questa carica c’è un ricco “palmares” nel suo curriculum . E’ attualmente membro della Commissione per i bilanci, membro sostituto della Commissione Cultura, membro della Commissione temporanea sulle sfide e i mezzi finanziari dell’Unione allargata nel periodo 2007-2013, membro sostituto della Delegazione per le relazione con il Canadà, membro della Delegazione all’Assemblea parlamentare Euromediterranea, membro sostituto della Delegazione all’Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE. Infine fondatore e co-presidente dell’intergruppo “Economia sociale”dell’Europarlamento, è promotore di iniziative per la diffusione del principio di sussidiarietà in Europa. Per conto del Partito di Forza Italia è responsabile nazionale del Dipartimento Scuola, Università e ricerca.
Ma chi è Mario Mauro?
Leggiamo nella presentazione dell’ufficio stampa del comitato Mauro che l’europarlamentare entra per la prima volta sulla scena del Parlamento Europeo nelle liste di Forza Italia nel giugno di dieci anni fa, facendo parte del Gruppo del Partito Popolare Europeo(Democratico-cristiano) e Democratici Europei.
Nella tornata elettorale 1999-2004 è designato a pieno titolo a cariche di livello prestigioso, tanto che nel 2004 viene nuovamente eletto.
La carriera di Mauro inizia con l’insegnamento presso alcuni istituti professionali di Foggia distinguendosi per la messa in discussione della cristallizzazione del “posto fisso” ad una cultura diversa del lavoro. Nel 1988 promuove, insieme ai suoi alunni dell’Istituto Leonardo da Vinci di Foggia, una società di produzione e riprese televisive, l’Opera broadcast video service, che oggi è una delle realtà più innovative e consolidate nell’aerea dei servizi televisivi.
Il suo impegno diventa sempre più politico, mettendo in discussione la linea berlingueriana sul sistema educativo nel campo scolastico.
Infatti il 27 novembre 1998 consegna ai Presidenti di Camera e Senato una petizione sottoscritta da un milione e quattrocentomila cittadini per l’attuazione di una reale parità scolastica nel nostro Paese. Per questi suoi impegni a difesa della pluralità dell’insegnamento la Conferenza Episcopale Italiana lo nomina membro del Consiglio Nazionale della Scuola Cattolica.
Da allora è stato un crescente di consensi e la nuova rielezione a europarlamentare è una testimonianza dell’ottimo lavoro fin qui svolto.
Auguriamo all’ on Mario Mauro di sedere alla Presidenza di Strasburgo in nome dell’Italia intera, allontanando quelle idee di scetticismo che serpeggiano e circondano l’Europa.

Leonardo Viola
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright