The news is by your side.

IL GARGANO VOLA IN FINLANDIA

16

L’obiettivo è portare sulla Montagna Sacra i mondiali di orienteering del 2012.

 

Tra il Gargano è la Finlandia c’è un feeling sempre più stretto. Proprio dal Paese nordico, muove i primi concreti ed ufficiali passi la candidatura della Montagna del Sole per il mondiale di orienteering nel 2012.
Infatti, il prossimo fine settimana, una delegazione garganica, composta da Giendiego Gatta, presidente del Parco del Gargano, Nicolino Sciscio, in rappresentanza dei sette Comuni che hanno aderito al progetto, Gabriele Viale(deus ex machina dell’operazione), delegato Fiso(Federazione Italiana Sport Orientamento), Pier Di Stolfo, operatore televisivo(rappresentante di Gargano Channel) e i consiglieri provinciali Emilio Gaeta, Rocco Ruo, Antonio Potenza e Giuseppe Moscarella, sarà presente alla Jukola con uno stand, per promuovere la candidatura del Gargano.
Il Jukola Relay è una gara d’orientamento (specialità staffetta) annuale che si svolge in Finlandia dal 1949, e rappresenta il più importante appuntamento di questa disciplina. L’ orienteering o sport dei boschi, consiste nell’effettuare un percorso predefinito caratterizzato da punti di controllo chiamati "lanterne" (paletto con punzone) e con l’aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica molto dettagliata a scala ridotta (da 1:5.000 a 1:15.000) che contiene particolari del luogo da percorrere.
Luogo di svolgimento sono i boschi ma possono essere utilizzati gli ambienti naturali in generale (alle volte si gareggia nei centri storici). Un percorso standard consiste nella partenza, punti di controllo indicati tramite cerchi (centrati nell’oggetto da trovare) uniti tra loro da linee immaginarie (ogni atleta si fa il percorso da sè) e caratterizzati da numeri che indicano l’ordine di percorrenza, un punto d’arrivo.
Nel Jukola Relay maschile (per sette frazionisti), le distanze dei percorsi variano da 7 a 15 km. Il tempo di percorrenza è di circa 11 ore, e così corridori devono indossare fari luminosi a seconda del luogo geografico di percorso (nord o sud della Finlandia) e delle condizioni meteorologiche. Il team vincente attraversa il traguardo di domenica mattina, circa 6 o 7 del mattino, e le ultime squadre arrivano poco prima della fine alle 2 del pomeriggio.
In quello femminile invece c’è una singola gara con un inizio comune (così nel 1951) e poi si é trasformata in una gara a staffetta con quattro frazioniste nel 1978. Le manifestazione femminile nota come il Venla Relay, fa gareggiare le atlete durante il giorno di sabato pomeriggio. Il nome deriva dal classico libro finlandese
Sette fratelli. L’associazione Kaukametsäläiset è la fondatrice del Jukola Relay ed è anche la proprietaria dei diritti dell’evento Jukola. Per i migliori atleti un appuntamento quasi imperdibile è la finlandese Jukola, una staffetta che ogni anno raccoglie centinaia di squadre.
Qual è la particolarità dell’evento? Semplicemente è una gara che si svolge dal tramonto all’alba, con cinque frazioni “notturne” e due (la prima e l’ultima) “quasi diurne”
. La candidatura del Gargano, forte del gradimento dei migliori atleti internazionali, è fortemente sostenuta dalla Provincia di Foggia, dalla Regione Puglia, dal Parco del Gargano, dal Coni e dai Comuni di Vico del Gargano, Rodi Garganico, Peschici, Vieste, Ischitella e Monte Sant’Angelo.

Matteo Palumbo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright