The news is by your side.

A Monsignor D’Ambrosio anche Vieste concede la cittadinanza onoraria

25

Sarà il vescovo di Cerignola e Ascoli Satriano mons. Felice Di Molfetta a prendere il posto di mons. Domenico D’Ambrosio già nominato alla guida della diocesi di Lecce? Continua ad essere questo il nome che sta girando nelle ultime settimane nelle sacrestie delle chiese di Capitanata. Nel contempo arriva la voce di una possibile scissione proprio di San Giovanni Rotondo da Manfredonia e Vieste. La ragione sarebbe una sola: Casa Sollievo della Sofferenza. Così il paese di Padre Pio insieme all’hospice Casa Sollievo della Sofferenza potrebbero essere scissi e la loro gestione data ad una personalità nominata direttamente dal Vaticano. Casa Sollievo è già da tempo, sotto la gestione di un amministratore di nomina romana, nipote dell’ex cardinale di Napoli. Oggi la struttura che pur avendo ridotto le sue perdite soffre di in notevole disavanzo di gestione, preoccupa le alte sfere ecclesiastiche. Per la sua guida potrebbe essere monsignore Luigi Moretti, arcivescovo vicereggente della città di Roma.
Intanto mons. D’Ambrosio, dopo le cittadinanze onorarie conferite a Manfredonia e Cagnano Varano, domani 15 giugno otterrà anche quella di Vieste con una cerimonia che si svolgerà alle ore 11,00 presso il Municipio.
D’Ambrosio si insediò nella diocesi garganica ‘8 marzo 2003.’Prima aveva guidato quella di Termoli e poi quella di Foggia. Ora andrà a Lecce. Di certo quattro diocesi in 15 anni è un piccolo primato. Nel 2003 lo sguardo era rivolto a Napoli verso un incarico con color porpora cardinalizia. Così non fu ed arrivò sul Gargano. Prossimamente sarà ancora in Puglia, nel Salento.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright