The news is by your side.

La Puglia e’ pronta per il Piano Casa

22

"Il piano Casa della Puglia sara’ pronto prima della pausa estiva".

 

Cosi’ l’assessore regionale all’urbanistica Angela Barbanente risponde sul rispetto della scadenza di fine giugno fissata dal governo alle regioni.
"Non siamo in ritardo perche’ c’e’ ancora una proroga tecnica di 60 giorni", spiega la docente universitaria.
"Piuttosto", evidenzia "registriamo l’inadempienza di Palazzo Chigi sul testo della semplificazione promesso entro il 10 aprile.
L’assenza del decreto governativo impedisce materialmente, spiega l’assessore, di mettere a punto la legge pugliese".
Visto che nel testo sono previste le misure anti sismiche da rispettare, le regole sulla Dia e altre tecnicismi imposti alle regioni.
Intanto il 5 giugno la Puglia ha ascoltato le parti sociali invitandole a presentare osservazioni entro dieci giorni.
Ad oggi sono giunte solo quelle di Ance Puglia, Cisl Sicet e Istituto di Bioarchitettura.
Confermati gli ampliamenti del governo Berlusconi, il 20% per appartamenti residenziali e il 35% sulle rottamazioni.
Ma sulle premialita’ la Puglia non inserira’ tutte le previsioni del Piano Casa.
Lo spostamento di opere non compatibili con l’ambiente, infatti, vanno legate alle innovative leggi regionali gia’ adottate nel 2008 sull’abitare sostenibile e la rigenerazione urbana.
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright