The news is by your side.

Vieste/ Solidarietà al Sindaco da Antonio Giuffreda

16

Ancora una volta una macchina incendiata. Ancora una volta un miserabile atto intimidatorio nei confronti del Sindaco. Ancora una volta la delinquenza alza il tiro.
Colpire il Sindaco ha un forte valore  simbolico è la prova che la delinquenza non indietreggia, che gli strumenti usati per il contrasto degli atti criminosi sono insufficienti od inadeguati. L’atto intimidatorio nei confronti del nostro Sindaco è un vile attacco a tutta la comunità viestana ed alle sue istituzioni.

Abbiamo il dovere di utilizzare tutti gli strumenti democratici per rispondere adeguatamente a questi fenomeni delinquenziali.
Ognuno deve fare la propria parte.
Lo Stato deve far sentire la propria presenza potenziando e qualificando l’attività delle forze dell’ordine.
Il cittadino comune, con l’aiuto concreto delle istituzioni, può diventare determinante per eliminare il substrato omertoso nel quale si alimenta la criminalità.
Ma è la politica che deve dare certezze ai cittadini. Questa è una città che, negli anni, ha troppo concesso all’illegalità. È ora di dare un forte segnale di fermezza contro ogni forma di illegalità. Su questo terreno è necessario il coinvolgimento di tutte le forze politiche,sociali, produttive ed economiche. La sicurezza è patrimonio di tutti. Insieme possiamo dare risposte concrete.
Al Sindaco esprimo i più alti sentimenti di solidarietà. 

Antonio Giuffreda – consigliere comunale-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright